«Sesso in cambio di una casa». Accusa choc all'ex assessore, vittima una donna sposata

L'ex assessore Luca Pasqualini
Nel terremoto sull'assegnazione delle case popolari a Lecce spunta anche un'accusa particolarmente odiosa nei confronti di un ex assessore comunale leccese, Luca Pasqualini, oggi consigliere.
Per lui infatti uno dei reati di corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio contestati dagli inquirenti riguarda l'accusa di aver ottenuto prestazione sessuali da una donna, moglie di un uomo residente nel Quartiere Stadio che sarebbe stato particolarmente raccomandato allo stesso assessore per l'assegnazione di una casa parcheggio. Le indagini hanno documentato uno scambio di telefonate e messaggi tra Pasqualini e la donna, gli investigatori avrebbero inoltre accertato che i due si sono incontrati almeno un paio di volte: a giugno e a novembre del 2014.

Pasqualini, assessore alla Mobilità nella giunta Perrone e in questa consiliatura componente dell'opposizione, è tra i politici che stamani sono stati posti agli arresti domiciliari. Anche si questa accusa sarà chiamato a rispondere appena verranno disposti gli interrogatori.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 7 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:22