Porto Cesareo, stop a cicche e fumo in spiaggia

Una delle spiagge di Porto Cesareo
PORTO CESAREO - Un divieto destinato a far discutere quello in vigore dal 1 giugno a Porto Cesareo dove nelle scorse ore è arrivata l'ordinanza sindacale che dice stop a cicche e fumo sulle spiagge. La scelta nasce dalla volontà del sindaco Salvatore Albano di rendere il territorio sempre più vivibile.
«A pochi giorni dall'ordinanza sindacale che vieta l'utilizzo di contenitori e stoviglie monouso in plastica non biodegradabili sul territorio ed in particolare nelle zone di maggiore tutela naturalistica – spiega il sindaco, Salvatore Albano -, una nuova ordinanza è stata emanata per vietare il fumo di sigaretta sulla spiaggia, entro dieci metri dalla battigia, sul cordone dunale, sull'Isola Grande e sui piccoli isolotti antistanti la costa, in tutta l'area marina protetta e il Parco Regionale, nonché in presenza di soggetti deboli quali bambini e donne incinte».
Il divieto scatterà dal primo giugno e la violazione dell'ordinanza sarà punita con sanzioni amministrative che vanno dai 25 ai 500 euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 26 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento: 21-06-2019 13:57