Controlli Covid nel bar: uno dei clienti colpisce il poliziotto con un piede di porco. Denunciato. Scatta la sospensione della licenza

Martedì 4 Maggio 2021

Ha colpito alle spalle un poliziotto, ferendolo alla testa con un piede di porco. Per questo, A.L. 54 anni, di Copertino, è stato denunciato per violenza e minacce a pubblico ufficiale e per lesioni personali aggravate. L'agente era intervenuto, domenica scorsa, insieme al collega di pattuglia della volante del commissariato di Nardò a controllare un bar pizzeria lungo la litoranea che da Porto Cesareo conduce a Sant'Isidoro, sempre nel Salento. Controlli di routine per verificare il rispetto della normativa di contenimento del contagio da Covid

 

L'intervento e l'aggressione

 

I poliziotti - dopo la segnalazione per musica a volume eccessivo proveniente dall'esercizio pubblico - hanno sorpreso un dj set in piena regola, con due ragazzi intenti a smontare la console, una cinquantina di persone al banco a bere alcolici, senza indossare la mascherina. A quel punto gli agenti hanno iniziavato le operazioni di identificazione sia del proprietario del bar che degli avventori, in un clima di forte ostilità. Molti hanno tentato di fuggire. Uno dei clienti, A.L., ha preso un piede di porco e aggredito alle spalle il capo pattuglia ferendolo al volto e procurandogli contusioni ed escoriazioni giudicate guaribili in 12 giorni dai medici che lo hanno medicato. 

Passate al setaccio le immagini delle telecamere di videosorveglianza e sentiti i titolari del locale, i poliziotti hanno quindi identificato A.L. e lo hanno denunciato. Il questore Andrea Valentino, ieri pomeriggio, ha emesso un decreto di sospensione della licenza di pubblico esercizio per 15 giorni, decreto già notificato dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale diretta da Marta De Bellis e dal commissariato di Nardò, diretto dal vicequestore Sabrina Manzone. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA