Travolta e uccisa in bici: il video choc utilizzato dagli investigatori per accusare l'automobilista

Lunedì 2 Dicembre 2019
Si è tenuto questa mattina con il giudice Edoardo D'Ambrosio l'interrogatorio di convalida dell'arresto per omicidio stradale per Fabian Palma, autore dell'investimento di Tatiana Renna, l'infermiera 32enne di Cellino San Marco uccisa sulla provinciale Poggiardo-Maglie. All'uomo, che ha 44 anni ed è di Poggiardo, viene contestata l'aggravante della velocità elevata. Gli inquirenti si sono infatti avvalsi anche del video, che vi mostriamo, in cui si vede l'auto piombare a forte velocità sulla bicicletta che aveva appena attraversato l'incrocio. 
 


Un mesto silenzio ha accompagnato ieri il feretro di Tatiana Renna in chiesa, la giovane donna che venerdì pomeriggio ha perso la vita, a soli 32 anni, investita a Poggiardo da un’auto mentre era in sella alla sua bici. Il conducente, risultato positivo all’alcol test, è agli arresti domiciliari.

I funerali si sono svolti a Cellino San Marco, paese d’origine della giovane. Ad accompagnarla nell’ultimo viaggio c’era il papà, la mamma, il fratello, la sorella e la nonna. La giovane donna aveva passato molti anni a San Donaci, con i nonni, prima di trasferirsi a Poggiardo, dove è avvenuto l’incidente e lavorava come infermiera nel Leccese. Nella chiesa di San Marco e Caterina è stato accolto il corteo per l’ultimo saluto alla sfortunata ragazza, in un rito semplice e discreto com’era lei in vita. Intanto sui social è partito un tam tam per chiedere aiuto e ospitalità per i suoi gatti, quelli che amava tanto e che accudiva con dedizione.

Infermiera travolta e uccisa: l'impatto in un video choc. Positivo all'alcoltest: arrestato il conducente
Due comunità in lutto e nel pomeriggio l'addio all'infermiera

Nel suo ultimo post su Facebook, il giorno prima dell’incidente, ci sono le immagini di Tatiana che abbraccia la nonna e un’altra con un gattino in braccio e poi la frase”…dolcissimi amori da accudire…prezzo inestimabile…”. Sempre attenta e determinata Tatiana, per molti Tati; i suoi compagni di studi la ricordano soprattutto per la serietà e l’impegno con il quale aveva condotto il percorso universitario. Brillante e preparata ma allo stesso tempo lontana dai canoni della mondanità, preferiva stare a casa e prendersi cura di chi amava. Riposerà nel cimitero di Cellino San Marco, più vicina ai suoi familiari, mentre i suoi gattini sono stati presi in custodia da un’associazione di volontari di Poggiardo che hanno lanciato un appello affinché siano adottati da persone che li accudiscano com’era solita fare Tatiana.

  Ultimo aggiornamento: 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA