Pistole con matricola abrasa e caricatori in un'auto al campo sosta

Mercoledì 24 Giugno 2020
Nel tardo pomeriggio di ieri, gli agenti della sezione volante si sono recati hanno rinvenuto all'interno del Campo sosta “Panareo”, dove si erano recati per il controllo di un cittadino agli arresti domiciliari, due pistole entrambe con matricola abrasa, tre caricatori e 52 cartucce. 
Le armi si trovavano all'interno di una Fiat Stilo, chiusa a chiave e quasi vuota, parcheggiata tra altre vetture abbandonate. Dagli accertamenti eseguiti, il veicolo è risultato intestato ad una donna residente nel campo che ha dichiarato di aver venduto l’auto, un anno prima, ad un serbo di sua conoscenza, di non avere documenti che ne attestassero la vendita e che non era più in possesso delle chiavi purtuttavia riuscendo ad aprire il veicolo.

Sul posto è intervenuto personale della Polizia Scientifica per i rilievi di competenza anche in virtù delle perizie da eseguire sulle armi. Durante la perquisizione dell’autovettura, sono stati rinvenuti anche alcuni verbali al codice della strada tutti intestati all’uomo, J.A., un cittadino serbo di 43 anni, a cui la donna aveva dichiarato di averlo venduto.

A seguito delle articolate attività di indagine, sono emersi ulteriori elementi di responsabilità in capo ad un altro cittadino montenegrino, M.A, di anni 23, denunciato insieme alla donna, T.A. di anni 36, ed al cittadino serbo per possesso ingiustificato di armi e munizionamento, in concorso. © RIPRODUZIONE RISERVATA