Perde il bus a causa dei controlli: i poliziotti gli pagano il biglietto per l'aeroporto

Perde il bus a causa dei controlli: i poliziotti gli pagano il biglietto per l'aeroporto
di Pierangelo TEMPESTA
2 Minuti di Lettura
Domenica 31 Luglio 2022, 11:56 - Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 11:48

Perde l'autobus per l'aeroporto a causa del controllo di polizia. Ma gli agenti gli pagano la navetta per farlo arrivare in tempo a Brindisi. È accaduto nelle scorse ore a Gallipoli: a raccontarlo è “Agente Lisa”, il profilo Facebook della Polizia di Stato.

Nella Città bella erano in corso alcuni controlli da parte delle Volanti e delle Unità cinofile. Gli agenti stavano identificando diverse persone che si trovano alla fermata dell’autobus. Tra i tanti passeggeri, l’ultimo ad essere controllato è stato il giovane turista, che proprio a causa degli accertamenti ha perso l'autobus per l'aeroporto di Brindisi. L'autista, infatti, nonostante la richiesta di attendere qualche minuto, è ripartito, rispettando doverosamente la tabella di marcia.

La disperazione del turista

Il ragazzo era ormai convinto di aver perso l'aereo. Ma i poliziotti del commissariato cittadino, vedendolo affranto, hanno deciso di chiamare una navetta e di pagargli il biglietto, in modo da farlo arrivare in tempo a Brindisi per prendere il volo. Un modo per scusarsi per il contrattempo.

Estremamente sorpreso per l'accaduto, il ragazzo ha scritto ai canali ufficiali della Polizia per ringraziare gli agenti: «Buonasera, volevo ringraziarvi per il favore che mi avete fatto, vi sono debitore. Dopo che l'autista se n'é andato avreste potuto fregarvene, ma siete stati molto gentili e disponibili. Grazie mille signori». «Con queste sue parole - chiude il post di Agente Lisa - vi auguriamo una buona domenica, riflettendo sul fatto che a volte per rendere il mondo un posto migliore, basta poco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA