Pedofilia a Taviano, dieci anni a 71enne. La condanna diventa definitiva

Pedofilia a Taviano, dieci anni a 71enne. La condanna diventa definitiva
1 Minuto di Lettura
Domenica 2 Ottobre 2022, 11:42 - Ultimo aggiornamento: 16:23

Diventa definitiva la condanna a dieci anni di carcere per Antonio Scala, 71enne di Taviano arrestato più di due anni fa con le accuse di violenza sessuale continuata e aggravata e pornografia minorile. Il pensionato avrebbe attirato a sé cinque ragazzini con regali, inviti in pizzeria e ne avrebbe abusato.

Le violenze

Gli episodi si sarebbero verificati in un casolare abbandonato in campagna. Fino a quando uno dei genitori, insospettito dalle assenze del figlio, non ritrovò l’anziano insieme a una delle sue vittime. In casa aveva materiale pedopornografico. L’uomo fu arrestato, e dal suo passato iniziarono a emergere altri elementi inquietanti. In particolare, il suo nome è finito nell’inchiesta sulla scomparsa di Mauro Romano, il bambino di cui non si hanno più notizie dal 1977. Il suo corpo non è mai stato ritrovato, e si ipotizza possa essere stato ucciso per mano di un pedofilo. Proprio il nome del 71nne è stato iscritto nel registro degli indagati con le accuse di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA