Il pasticciotto? È solo di Galatina: la città rivendica la paternità del dolce simbolo del Salento

Lunedì 14 Settembre 2020 di Valentina CHITTANO

Galatina Città del Pasticciotto” e “Pasticciotto di Galatina”: con l'approvazione della Giunta Comunale vengono istituiti questi due marchi denominativi che segnano un momento storico nella concretizzazione di un obiettivo perseguito da tempo dalla città del Salento.

La Nacion scopre il pasticciotto di Ascalone: "Tra i 5 migliori dolci al mondo"
Morto Ascalone, il re del pasticciotto

«Questo significa voler riconoscere ufficialmente ciò che la tradizione da tempo assegna al territorio - spiega il sindaco di Galatina Marcello Amante - cioè il legame tra il dolce più tipico del Salento e la nostra comunità galatinese, un legame che generazioni di artigiani hanno nel tempo saputo rafforzare».

Pensando anche al compianto Andrea Ascalone, considerato da sempre il padre del pasticciotto, fa da eco alle parole del primo cittadino Nico Mauro, assessore alle attività produttive e di promozione del territorio che ribadisce come l’istituzione di questi marchi potenzi l’identità di Galatina.

«Al conseguimento della registrazione da parte dell’ufficio marchi e brevetti - dichiara Mauro - avremo a disposizione uno strumento di promozione che darà sempre più forza al nostro territorio. Diventa ora importante la collaborazione tra tutti gli artigiani pasticceri e tra questi e l’amministrazione comunale. Ci stiamo per questo muovendo per non lasciare che l’iniziativa resti solo un esercizio di comunicazione».

Ultimo aggiornamento: 18:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA