Pappagallo ferito salvo grazie alle cure del Centro animali selvatici di Calimera. Fierobecco ora sta bene

Pappagallo ferito salvo grazie alle cure del Centro animali selvatici di Calimera. Fierobecco ora sta bene
di Pierangelo TEMPESTA
2 Minuti di Lettura
Sabato 19 Novembre 2022, 14:42

Lo hanno chiamato Fierobecco, perché, nonostante le ferite e il becco rotto, si muove nella voliera come se niente fosse successo. Il pappagallo è stato messo in salvo questa mattina e portato nel Centro di recupero animali selvatici di Calimera. La segnalazione è arrivata dal consigliere comunale del Comune di Castro Cirino Carrozzo. Il pappagallo in difficoltà si era rifugiato in una clinica a Tricase. Umberto Fedele, delle Guardie per l'Ambiente, ha dato subito la sua disponibilità al recupero e al trasporto e così il pappagallo è stato messo in salvo.

Lo stato di salute

«Il suo corpo - spiegano dal Cras di Calimera - parla per lui: ferite di vario tipo, piumaggio sporco e rovinato, becco mancante eppure lui sembra non farci caso e usa il suo moncherino per muoversi agilmente nella voliera. Certo non può rompere i gusci dei semi, ma mangia con appetito frutta, verdura e semi decorticati che gli vengono offerti. Da oggi il suo nome sarà Fierobecco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA