Novoli, omicidio-suicidio. La lite dopo un messaggio su Instagram

Novoli, omicidio-suicidio. La lite dopo un messaggio su Instagram
2 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Giugno 2022, 12:11 - Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 09:06

La furia dopo un messaggio su Instagram. E quindi per una scenata di gelosia. Lo raccontano le amiche di Donatella Miccoli, la 39enne, mamma di due bambini, uccisa a coltellate dal marito Matteo Verdesca che dopo la fuga, si è suicidato dandosi fuoco. 

La scintilla

Il giorno dopo, a Novoli e Veglie, è il giorno del dolore e dell'incredulità. Chi conosceva bene la donna cerca di ricostruire l'accaduto. Sarebbe stato un commento alla "storia" di Instagram pubblicata la sera stessa, quella che ritraeva la coppia in un selfie con una dedica: «Insieme siamo la fine del mondo». Da lì sarebbe scoppiata la lite, dopo una serata felice, passata con i bimbi alle giostre. Poi le coltellate e la corsa di lui a casa della madre: «Ho fatto un casino, prendi i bambini, mi uccido».

I due bimbi con i nonni materni

Le due salme sono ancora a disposizione del sostituto procuratore di turno. I bambini stamattina sono andati dai nonni materni. I rapporti fra le famiglie sono buoni. Sono stati attivati, come accade ritualmente, i servizi sociali perché si dovrà comunque decidere sul loro affidamento. Questioni pratiche che nulla hanno a che vedere con l'abbraccio amorevole che i nonni e gli zii stanno riservando ai due bimbi in queste ore, nonosante la disperazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA