Nel bicchiere detersivo invece che acqua: gli asportano lo stomaco, vivo per miracolo. Due indagati

Giovedì 8 Agosto 2019
In un bar di Castrignano del Capo, in provincia di Lecce, gli fu servito detersivo invece che acqua. Ma dopo sette mesi di degenza S.S. 28enne del posto, sta bene e, il prossimo ottobre, convolerà a giuste nozze con la sua fidanzata. 

I responsabili di quell'episodio sono stati raggiunti dall'avviso di conclusione delle indagini a firma del magistrato inquirente Donatina Buffelli: il reato ipotizzato a carico di T.M, 39 anni e R.F., 24, è lesioni personali gravissime.

Il 18 gennaio scorso S.S. aveva chiesto, al bar, un bicchiere d'acqua per ingerire una pastiglia di antinfiammatorio. Per un errore gli fu servito detersivo per lavastoviglie, brillantante per la precisione, e l'uomo cominciò a sentirsi male. Fu accompagnato in ospedale, al Panico di Tricase, e sottoposto a un delicato intervento chirurgico, durante il quale gli fu asportato lo stomaco. Le indagini sul caso furono seguite dai carabinieri della stazione di Castrignano del Capo, insieme ai colleghi della Compagnia di Tricase e del Nas.
  Ultimo aggiornamento: 10:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA