Multe a valanga, +300% in un anno: 209mila verbali solo nel 2021

Multe a valanga, +300% in un anno: 209mila verbali solo nel 2021
di Stefania DE CESARE
4 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Marzo 2022, 08:56 - Ultimo aggiornamento: 09:04

Ben 208.940 multe in dodici mesi tra telecamere e varchi, photored, vigili urbani e ausiliari del traffico. In aumento rispetto alle 72.768 del 2020. E i numeri a Lecce sono superiori anche a quelli del pre lockdown.
I leccesi al volante si confermano sempre più indisciplinati e per questo anche tartassati. Anche nel capoluogo Salentino l'anno del ritorno alla normalità (o quasi) è stato caratterizzato da una impennata delle sanzioni che ha portato l'asticella dei verbali ad alzarsi di nuovo superando anche i dati del pre covid. Un aumento causato, almeno in parte, dalle novità introdotte alla circolazione come l'attivazione (da gennaio 2021) dei 12 photored su 6 incroci cittadini, la Ztl variabile h18 (maggio 2021) e l'ammodernamento delle telecamere che hanno reso il centro storico più controllato rispetto al passato. Il 2021 si conferma amaro per gli automobilisti. Lo scorso anno, come emerge dai dati della Polizia locale, sono stati 208.940 i verbali accertati.

Multe a raffica all'incrocio del bar "Rosso&Nero": una ogni 6 minuti e 77.844 in un anno. Rotundo (Pd): «Ora una rotatoria»

La "palma" dei verbali all'incocrio del bar Rosso&Nero


La palma per il maggior numero di multe comminate va assegnata alla telecamera all'altezza del bar Rosso & Nero. Il dispositivo di viale Università è quello che colpisce di più gli automobilisti: 77.844 multe in 11 mesi (il numero delle infrazioni al bar Rosso & Nero supera il totale registrato in tutta la città nel 2020). Al secondo posto ci sono le 8 telecamere della Ztl del centro storico con 55.671 multe che fruttano alle casse di Palazzo Carafa oltre 5milioni di euro (la singola sanzione ammonta a 83,00 più 12,35 di spese notifica). Un numero importante e soprattutto in crescita se paragonato a quelli degli anni pre lockdown. Tanto per fare un esempio, nel 2017 le multe sono state 120.039 di cui 30.043 quelle relative alla Ztl: un dato, in questo caso, che comprende sia le sanzioni elevate sia dai vigili che dalle telecamere. Una impennata di multe dettata probabilmente proprio dalla modifica degli orari di accesso. Non solo. A far lievitare il numero dei verbali è stato anche l'ammodernamento degli occhi elettronici che oggi sono in grado di rilevare non solo l'entrata ma anche l'uscita delle vetture. In questo modo il Comune riesce a pizzicare chi si muove contromano o chi ha la cattiva abitudine di accedere nell'area antica prima che scatti la Ztl lasciando l'auto in sosta oltre gli orari consentiti.

I numeri dei photored

A seguire ci sono i photored con 31.986 verbali, tra i più temuti dagli automobilisti: per i cittadini la sanzione ricevuta a casa ha significato dire addio a sei punti della patente e 163 euro di multa (200 euro se l'infrazione viene commessa dopo le ore 22) ai quali bisogna aggiungere le spese di notifica. Attivi dal 19 gennaio 2021, in un primo momento i 6 photored rilevavano sia il passaggio con il rosso che il cambio di corsia. Dopo una serie di proteste (legate soprattutto al dispositivo di via Monteroni) il Comune decise di cambiare rotta sanzionando solo i transiti con il semaforo rosso. Anche in questo caso si registrano aumenti rispetto al passato. Prendendo sempre come riferimento il 2017, gli occhi elettronici (attivi 4) scattarono 13.650 foto per altrettanti verbali. Nel 2021 le multe verbalizzate dai vigili che ogni giorno ispezionano tutte le strade del barocco sono state 19.405 mentre le sanzioni accertate dagli ausiliari del traffico Sgm sono state 24.034. Diverso, invece, il bilancio del 2020 con solo 72.768 accertamenti al codice della strada. Nello specifico, 18.417 le infrazioni tramite le telecamere della Ztl, 29.729 i verbali elevati dai vigili e 24.622 le multe degli ausiliari del traffico.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA