Movida molesta: controlli a Gallipoli. Scattano chiusure e sanzioni ai titolari dei locali

Movida molesta: controlli a Gallipoli. Scattano chiusure e sanzioni ai titolari dei locali
3 Minuti di Lettura
Sabato 20 Agosto 2022, 11:24 - Ultimo aggiornamento: 21 Agosto, 18:52

Movida molesta: a Gallipoli scattano i controlli. Un locale chiuso dopo un'aggressione, un altro sanzionato per non aver rispettao l'ordinanza comunale che limita la diffusione della musica entro la mezzanotte. 

I controlli della polizia

A seguito di alcune denunce da parte di residenti e cittadini la polizia è intervenuta a Baia Verde dove una paninoteca è stata chiusa per 15 giorni con provvedimento del Questore della Provincia di Lecce.

L’ultimo episodio in ordine di tempo che si è verificato nella paninoteca ha riguardato un’aggressione avvenuta ai danni di alcuni avventori, giovani turisti campani, e alcuni dipendenti del locale che ha portato alla prognosi di 20 giorni per la frattura dentale, con l’avulsione di un dente, ai danni di un giovane avventore e la prognosi di 6 giorni per un altro giovane che ha riportato la contusione del gomito sinistro. Visto che il locale era considerato un pericoloso ritrovo della movida giovanile h24, è stato chiuso per 15 giorni con decorrenza immediata.

Un bar del lungomare G. Galilei è invece stato sanzionato per aver diffuso musica oltre l’orario consentito. Cosi come il titolare di una discoteca di Baia Verde sanzionato per aver continuato a diffondere musica ad altissimo volume oltre l’orario consentito e nel tempo in cui la musica doveva essere diffusa solo per accompagnare il deflusso degli avventori.

Un bar del centro storico è stato sanzionato per occupazione di suolo pubblico perché con tavolini e poltroncine aveva occupato lo spazio pubblico, senza essere stato preventivamente autorizzato dal Comune di Gallipoli.

Controlli sulle navette Noleggio con conducenti NCC

Una di queste trasportava 11 persone, anziché le 8 previste ed il mezzo non era neanche adibito al trasporto di persone. Il mezzo è stato posto a fermo amministrativo ed il conducente, che peraltro non aveva neanche al seguito la carta di circolazione, è stato sanzionato.

Droga e denunce

Durante un pattugliamento in Baia Verde, gli agenti hanno fermato un 36enne del Gambia che, all’atto del controllo, si è mostrato molto insofferente. La perquisizione effettuata ha portato, infatti, al sequestro di 11 dosi di cocaina e al sequestro di 210.00 euro, in banconote da 20 e 10 euro, probabile provento di attività di spaccio precedentemente effettuata. Il fermato, peraltro senza fissa dimora, su disposizione del P.M. di turno è stato denunciato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Sempre durante il controllo di polizia all’uscita di Gallipoli sono stati fermati 5 giovani, tutti di Comuni limitrofi e tra cui anche una 15enne, che hanno subito destato sospetto visto che uno di loro, all’atto del controllo dei documenti, ha cercato di disfarsi di un involucro. Gesto che non è sfuggito agli operatori che hanno subito provveduto a recuperarlo, notando che si trattava di circa 2 grammi di marijuana. Approfondito il controllo, è emerso che all’interno del veicolo, erano immediatamente disponibili e pertanto utilizzabili nr. 2 mazze da baseball, di cui una in legno di 58 cm e una in allumino di 65 cm, oltre a nr. 2 coltelli, di cui uno a serramanico lungo circa 21 cm e uno a scatto lungo 15 cm. Tutto il materiale è stato sequestrato ed il giovane, titolare del veicolo, è stato denunciato per porto abusivo di armi e porto di oggetti atti ad offendere.

Guai anche per un 48enne del posto in evidente stato di ubriachezza, confermato da alcol test, che è stato fermato dagli agenti impegnati in un posto di controllo. Il trasgressore è stato denunciato per il reato di guida in stato di ebbrezza e gli è stata ritirata la patente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA