Busta con proiettile per Antonio Conte: scatta la protezione per l'allenatore dell'Inter

Sabato 16 Novembre 2019
Una busta contenente un proiettile e una lettera minatoria, della quale - al momento - non è trapelato il contenuto. Antonio Conte è stato minacciato. Attuale allenatore dell'Inter - ancor prima di Juventus e Chelsea - ed ex ct della Nazionale, Conte ha ricevuto in casa la missiva incriminata ed è stato lui stesso a contattare le forze dell'ordine e la dirigenza del club neroazzurro, come riferisce oggi il Corriere della Sera. 
 
All'origine dell'atto intimidatorio, da quel poco che trapela dell'inchiesta già aperta su questi fatti, non ci sarebbe né un ambiente criminale né quello della tifoseria organizzata. L'ipotesi investigativa più accreditata è che l'autore della minaccia sia un mitomane, ma tanto è bastato a far scattare la sorveglianza e la protezione per Conte. Il livello di rischio è ritenuto molto basso, ma a scopo precauzionale le pattuglie di carabinieri e polizia vigilano sotto l'abitazione dell'allenatore dell'Inter e vicino alle sedi della dirigenza della società neroazzurra.  © RIPRODUZIONE RISERVATA