Medici, chiamata alle armi. C'è anche l'oncologo Serravezza

Lunedì 23 Marzo 2020 di Katia PERRONE
Giuseppe Serravezza
C’è anche l’oncologo e immunologo salentino Giuseppe Serravezza, tra i 7900 sanitari che sabato hanno risposto alla chiamata della Protezione Civile che aveva avviato una ricerca straordinaria, e attiva solo per 24 ore, per reclutare 300 medici e fronteggiare l’emergenza  Coronavirus negli ospedali della regione Lombardia, e negli ospedali del Nord. In pensione da pochi mesi e all’età di 69 anni, l’ex medico dell’ospedale di Gallipoli, e responsabile scientifico della Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, non ha esitato a rispondere alla chiamata e si dice pronto a partire. «E quando gli si chiede se è pronto a partire subito risponde senza indugi». © RIPRODUZIONE RISERVATA