​Mare in burrasca: tratti in salvo un canoista e due famiglie. Fra loro, anche 5 bambini

Sabato 4 Luglio 2020

Giornata movimentata per gli uomini della Capitaneria di porto di Gallipoli. Già nella tarda mattinata è stato effettuato un primo soccorso in favore di un canoista in difficoltà, che a causa delle correnti marine presenti nelle acque antistanti località Torre Uluzzo nel comune di Nardò, non riusciva a guadagnare la riva.
La motovedetta CP848, dopo averlo tratto in salvo, lo ha portato nel porto di Gallipoli ed affidato alle cure del personale del 118. 


Nel primo pomeriggio, invece, a causa del repentino cambiamento delle condizioni meteo marine, numerosi sono state le richieste di soccorso ricevute dalla sala operativa, sul numero di emergenza 1530. In particolare tanti sono stati i diportisti colti di sorpresa dal maltempo che si sono ritrovati in difficoltà. Il pronto intervento delle motovedette CP 327 e CP767 ha scongiurato conseguenze peggiori. A bordo di una prima barca a vela le motivedette sono riuscite a imbarcare 10 persone tra le quali ben 5 bambini.

Successivamente, oltre ad effettuare le ricerche in mare di un bagnante, del quale non si avevano più notizie, un’ulteriore barca a vela con a bordo due persone è stata condotta in sicurezza nel porto. Il bagnante disperso è stato trovato da una pattuglia intervenuta via terra in prossimità del porticciolo San Giorgio di Gallipoli e tutte le persone recuperate dalla motovedetta CP327 venivano sbarcate nel porto di Gallipoli. 

Ultimo aggiornamento: 5 Luglio, 08:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA