Racale, maltrattamenti in famiglia ed estorsione: arrestato

Martedì 27 Luglio 2021

È finito in manette con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione un uomo di Racale, Comune della provincia di Lecce, arrestato in flagranza di reato mentre minacciava il padre della convivente.


L’intervento dei carabinieri


I carabinieri della stazione locale hanno arrestato, in flagranza di reato, un uomo originario del Comune del sud Salento poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia ed estorsione continuata, commessa ai danni del padre convivente. Maltrattamenti avvenuti più volte e che sono culminati nell’episodio di oggi quando l’uomo, dopo aver minacciato il suocero con una cesoia per farsi dare del denaro, è salito sul tetto  della  propria abitazione  scagliando alcune pietre sull’auto del suocero parcheggiata davanti all’ingresso della porta, danneggiandola e minacciando di lanciarsi nel vuoto. 
L’uomo è stato immobilizzato dai carabinieri arrivati sul posto e poi arresto. Ora è detenuto nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce

© RIPRODUZIONE RISERVATA