Un premio alla memoria di Salvatore Toma sarà consegnato alla famiglia

Martedì 8 Ottobre 2019 di Maurizio TARANTINO
Un premio alla memoria di Salvatore Toma sarà consegnato alla famiglia nelle Marche. L'attribuzione arriva per opera del poeta e critico letterario marchigiano Lorenzo Spurio, ideatore e presidente del premio nazionale di poesia L'arte in versi. Il concorso, organizzato dall'associazione culturale Euterpe di Jesi con il patrocinio della Regione Marche, dell'assemblea legislativa delle Marche, della provincia di Ancona e dei Comuni di Jesi, Ancona e Senigallia, oltre al patrocino della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e di Magli, il suo paese natale.
La consegna del premio agli eredi avverrà durante la cerimonia ufficiale di premiazione che si terrà sabato 16 novembre a Jesi nella sala maggiore del palazzo dei convegni. Nell'occasione, la giuria darà lettura alla motivazione del conferimento e una lettrice presterà la voce a uno dei testi di Salvatore Toma. Durante la premiazione verranno consegnati altri due premi speciali alla memoria ad altrettanti poeti che hanno segnato distintamente il percorso della letteratura nazionale: Silvio Bellezza di Lanzo Torinese e Maria Ermegilda Fuxa di Alia. Salvatore Toma, nato a Maglie nel 1951 e deceduto nello stesso luogo, giovanissimo, nel 1987, è da considerarsi anima importante della poesia pugliese della seconda metà del Secolo scorso.
Diede alle stampe sei raccolt: Poesie (Prime rondini) (1970), Ad esempio una vacanza (1972), Poesie scelte (1977), Un anno in sospeso (1979), Ancóra un anno (1981), Forse ci siamo (1983). Postuma è la raccolta Canzoniere della morte (1996) curata dalla nota filologa Maria Corti ed edita per Einaudi.
  Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 19:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA