Mafia e politica, c'è un nuovo pentito. Trema il clan Coluccia

Mafia e politica, c'è un nuovo pentito. Trema il clan Coluccia
C'é un nuovo collaboratore di giustizia nel Salento: è Antonio Cianci, 33 anni, di Sogliano Cavour, arrestato nel blitz "Contatto" della Procura di Lecce e dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Maglie. Questa mattina nel processo con rito abbreviato in corso in aula bunker ha dato incarico a Sergio Luceri, difende i collavocollaboratori di giustizia: Cianci è rimasto in collegamento video da una località riservata. Si tratta del principale imputato del processo: è accusato di essere stato il capo di una associazione a delinquere finalizzata alle rapine e di essere componente del clan Coluccia di Noha. Cianci avrebbe anche avuto rapporti con l'amministrazione comunale di Sogliano: fatti che hanno determinato lo scioglimento del Comune per mafia facendo finire sotto processo l'ex vicesindaco Luciano Magnolo con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 4 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:49