Lungomare Marconi, via al restyling da un milione e mezzo di euro

Lungomare Marconi, via al restyling da un milione e mezzo di euro
di Antonella MARGARITO
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 09:24 - Ultimo aggiornamento: 09:30

Lungomare Marconi a Gallipoli: e venne il giorno della sua riqualificazione. La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo del lungomare Marconi che prevede nell'insieme la riqualificazione e la messa in sicurezza dell'area compresa tra l'incrocio di via Maglie, per chiarezza in zona distretto ospedaliero e la piazzola all'ingresso del porto.

Il progetto


Il progetto ( Fondo di sviluppo e coesione 2000-2006), prevede una somma pari ad 1.550.000 euro ed è diviso in due lotti: il primo, di 560 mila euro, interessa l'allargamento del ponte di via Maglie; il secondo lotto di 990 mila euro invece riguarda la messa in sicurezza e riqualificazione del tratto che va dal distretto ospedaliero alla capitaneria.
Nello specifico è il secondo lotto quello approvato dalla giunta, ma che è a sua volta diviso in più fasi. La prima tranche partirà dall'altezza della capitaneria, lambendo l'area dei parcheggi antistante l'accesso al porto fino all'area cosiddetta Fontanelle (in corrispondenza dell'edificio ex Caporais). Nel complesso quel tratto sarà definito con una nuova carreggiata stradale completa di marciapiedi, segnaletica e nuovo impianto di pubblica illuminazione molto più funzionale.

L'assessore Cuppone


«L'intervento consentirà un considerevole aumento della sicurezza e la riqualificazione di buona parte del lungomare - spiega l'assessore ai lavori pubblici Riccardo Cuppone - questo in attesa di dirimere non solo le problematiche connesse alla proprietà privata del costone roccioso presente in prossimità dell'incrocio di via Maglie bensì le problematiche vincolistiche, nate con l'apposizione del vincolo da parte della Soprintendenza, connesse alla parte inferiore del muro di contenimento del terrapieno ferroviario. Per questo motivo, per ragioni non dipendenti dalla volontà dell'amministrazione, si partirà subito con un intervento iniziale tale da garantire, nell'immediatezza, una parziale messa in sicurezza del lungomare. L'amministrazione ha dato il massimo per portare a termine questo progetto e, finalmente, con impegno e caparbietà darà l'avvio ai lavori. Il completamento potrà dunque avvenire solo in seguito ad un tavolo tecnico, in via preliminare già avviato, con le Ferrovie del Sud Est (i cui antico binario confina con il muro della careggiata, ndr) che attualmente sono impegnate in una progettazione relativa allo sviluppo dell'area di loro interesse».


Nello specifico, nel tratto compreso tra la capitaneria di porto e la darsena A.n.m.i, dunque in corrispondenza del sottopasso pedonale del Tito Schipa, si procederà con l'asportazione dell'intero manto stradale e con il suo completo rifacimento con relativa segnaletica stradale e tre attraversamenti pedonali con illuminazione. Nello stesso tratto, sarà anche previsto un marciapiede. I lavori partiranno nei primi mesi del 2023.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA