Leuca, sbarco di 103 migranti e un decesso: arrestati due scafisti

Lo sbarco a Leuca
Lo sbarco a Leuca
3 Minuti di Lettura
Sabato 19 Novembre 2022, 07:38 - Ultimo aggiornamento: 15:36

Due uomini del Kirghizistan sono stati arrestati dalla Guardia di finanza con l'accusa di aver condotto l’imbarcazione a vela giunta a a Santa Maria di Leuca nella notte fra giovedì e venerdì con a bordo 103 migranti, fra i quali un uomo intanto deceduto ed una donna in precarie condizioni di salute. Secondo la ricostruzione degli investigatori, i due "scafisti" hanno governato la barca nella traversata dalle coste turche (Marmaris) a quelle italiane introducendo  illecitamente nel territorio dello Stato i migranti di varia nazionalità.

Video

Con l'intervento del pool anti-immigrazione interforze diretto dal Gico del Nucleo di polizia econopmico finanziaria della Guardia di finanza di Lecce, le indagini sono state condotte con l'ascolto, alla presenza dell'interprete, l’interprete di alcuni migranti, l'acquisizione e l'estrazione di foto e video da alcuni telefoni cellulari e l'esame della documentazione di bordo. Tutto ciò è servito a ricostruire le fasi del viaggio ed a individuare due dei presunti responsabili dello sbarco. All’esito, e sentito il parere del pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Lecce, Simona Rizzo, i due scafisti sono stati sottoposti a  fermo di polizia giudiziaria con l'accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e condotti a Lecce nel carcere di Borgo San Nicola.

Ripresi al timone

In particolare, dal riscontro dei video registrati a bordo dell’imbarcazione, la Guardia di finanza ha ritenuto di avere acquisito elementi a carico dei due scafisti: sono stati ripresi mentre si trovavano al timone dell’imbarcazione o impegnati nella distribuzione dei posti ed alle altre attività di bordo, come confermato da quest’ultimi nelle dichiarazioni rese nel corso degli interrogatori.

 

I fatti

Giovedì il Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Bari e la sezione operativa nNavale della Guardia di finanza di Gallipoli hanno individuato una imbarcazione a vela, diretta verso le coste salentine, con a bordo numerose persone.
L’imbarcazione è stata scortata nel porto di Leuca dove sono stati fatti sbarcare 103 migranti, 78 dei quali uomini, 25 donne, tra cui 28 minori, di varie nazionalità: iraniana, irachena, egiziana, afgana e del Kirghizistan. Tra di essi anche un uomo deceduto di nazionalità irakena ed una  donna in precarie condizioni di salute al punto da necessitare il ricovero in ospedale. .

© RIPRODUZIONE RISERVATA