Lecce, tutelare Porta San Biagio: «Troppi mezzi in transito e sosta, via gli scooter dalla piazza»

Lecce, tutelare Porta San Biagio: «Troppi mezzi in transito e sosta, via gli scooter dalla piazza»
di Stefania DE CESARE
3 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Agosto 2021, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 21:10

Scooter che scorrazzano tra cittadini e turisti davanti a Porta San Biagio, a Lecce, e moto in sosta all’ombra del Monumento ai Caduti con pedoni costretti a fastidiosi slalom tra i mezzi a due ruote. Un rischio caos che d’ora in poi non sarà più tollerato. Arriva l’ordinanza dei vigili urbani e scatta l’area pedonale totale. Con l’assessore alla Mobilità, Marco De Matteis, che commenta: «Questione di sicurezza e decoro».

Lo scopo del provvedimento


Il Comune prova a mettere un freno all’assalto dei ciclomotori in una delle aree storiche maggiormente frequentate: piazza Italia e Porta San Biagio da oggi sono ufficialmente pedonalizzate. Il provvedimento, a firma del comandante Donato Zacheo, si è reso necessario per limitare il flusso delle due ruote a motore intorno alla zona spesso usata da sempre come punto di ritrovo. Da qualche tempo gli scooter hanno preso il sopravvento creando disagi a chi si muove a piedi. E, di certo, non un bel vedere davanti ad un monumento della città.
Così, come scrive lo stesso comandante dei vigili, «entrambe le piazze sono luogo di ritrovo per numerose persone che la raggiungono con motocicli e ciclomotori transitandovi e sostandovi» e, quindi, «per tutelare tale patrimonio e renderlo fruibile e apprezzabile al meglio da parte dei cittadini e dei turisti che vengono a visitarlo – si legge nell’ordinanza - si rende necessario un ulteriore impegno che porti a limitare la circolazione veicolare su dette aree a vantaggio di una mobilità sostenibile, rispettosa dell’ambiente». 

Una decisione presa a tutela del decoro pubblico, e anche per non essere costretti tra qualche anno a dover mettere mano ancora una volta alla pavimentazione. Negli ultimi anni le due piazzette sono state oggetto di riqualificazione con il rifacimento, nel primo caso, del basolato e la delimitazione lungo il perimetro di viale Lo Re con paletti per impedire l’accesso alle auto e, nel secondo caso, di una nuova pavimentazione e aree verdi.

I dettagli e i controlli

L’ordinanza prevede l’istituzione dell’area pedonale nel tratto su viale Francesco Lo Re, nell’area antistante Porta San Biagio delimitata con paletti, e piazza Italia, su tre lati perimetrati da elementi di forma cilindrica e sul lato di viale Otranto. Nei prossimi giorni la zona sarà oggetto di controlli mirati degli agenti di Polizia locale. E per chi “sgarra” in arrivo multe. «Abbiamo modificato l’ordinanza del 2018 quando alla riapertura dopo i lavori fu istituita l’area pedonale, ma purtroppo non fu mai posizionata la segnaletica – spiega l’assessore De Matteis - e con questa nuova ordinanza rendiamo la zona d’ingresso dalla porta ciclo pedonale. L’ordinanza è già in vigore, ma dobbiamo posizionare la segnaletica adeguata. Oramai sono troppi i ciclomotori che sostano o attraversano la piazza tra pedoni, famiglie e bambini, fermandosi molto spesso anche al centro della piazza. È una questione di sicurezza e decoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA