Lecce, i turisti sul campanile: «Esperienza stupenda»

Sabato 14 Maggio 2022
Una vista di Lecce dal campanile

Visitatori entusiasti a Lecce per la prima esperienza vissuta a bordo dell’ascensore panoramico nel campanile del Duomo. Dopo il taglio del nastro in occasione della cerimonia di inaugurazione, svoltasi venerdì scorso, l’innovativo impianto di sollevamento è entrato in funzione ieri mattina per trasportare i fruitori a 43 metri d’altezza in appena 43 secondi. L’opera è stata finanziata da Artwork con 1,2 milioni di euro.

Panorama mozzafiato

Il panorama mozzafiato ha lasciato di stucco turisti e cittadini, che per la prima volta hanno ammirato dall’alto la città barocca nel contesto di un viaggio sensoriale senza precedenti. 
«È stata un’esperienza unica che mi ha emozionato molto - racconta Tiziana Crespi -. Vedere le bellezze architettoniche di Lecce da un’altra prospettiva è stato a dir poco stupefacente. Consiglio a tutti quest’avventura almeno una volta per comprendere la bellezza di questa città - conclude la turista -. Ne vale veramente la pena».
All’uscita della torre campanaria che ospita l’ascensore, lo stupore è stampato sui volti dei visitatori. Coppie, famiglie e gruppi organizzati hanno intrapreso il tragitto verso il terzo livello di uno fra i campanili più alti d’Europa per godere di una vista sbalorditiva. 
«Sono molto soddisfatto della scelta fatta che rifarei altre volte - dice Luigi Caccia -. Ho avuto la possibilità di scattare tante foto e osservare dall’alto il rosone della chiesa di Santa Croce. Mi è sembrato di toccare il cielo con un dito. E sono rimasto piacevolmente colpito anche dall’accoglienza degli addetti ai lavori che, durante quest’esperienza, hanno dimostrato grande ospitalità».

Inaugurato l'ascensore del Duomo, il vescovo Seccia: «Una sfida riuscita. Ora non fermiamoci»

Su e giù tutto il giorno

L’ascensore panoramico è andato su e giù per tutto il giorno sino alle 20 tra la curiosità dei passanti e le impressioni a caldo di coloro che hanno vissuto il viaggio tra arte e storia in prima persona. «È una visuale pazzesca - racconta Maria Antonietta De Giosa -. Il panorama mette in risalto soprattutto i dettagli delle chiese ed una serie di minuzie che si possono scorgere solo da determinate altezze. Dopo essere salita sul campanile a mezzogiorno - aggiunge - mi piacerebbe tornarci al tramonto per godermi lo spettacolo».

Il biglietto a 12 euro: «Prezzo giusto»

Visitatori soddisfatti e concordi anche sul prezzo dei biglietti: «Pagare 12 euro per un’esperienza del genere credo sia un prezzo più che giusto - sostiene Dario Goffredo -. L’investimento fatto è stato importante, ma al di là degli sforzi economici per dare vita a quest’opera che incentiva il turismo e promuove le meraviglie artistiche della città, il viaggio vale assolutamente il prezzo del biglietto. Sono salito sul campanile nonostante soffra di vertigini, ma le emozioni che mi ha regalato questo panorama incredibile mi hanno permesso di superare le difficoltà. È stato bellissimo». 

Lecce, la copia della statua di Sant'Oronzo ferma per 22mila euro

Venti minuti in cielo

Per venti minuti i visitatori hanno avuto il tempo di osservare il panorama da diverse angolazioni scattando foto e girando video-ricordo. «Dire che sia stata un’esperienza suggestiva sarebbe riduttivo - dice Paola Rollo -. Ho visto le campane da vicino grazie ai lati in vetro trasparente dell’ascensore. Tutto è stato pensato in funzione dell’aspetto emozionale e devo dire che è stato fatto un ottimo lavoro anche in termini di sicurezza. Anche mio figlio si è divertito molto e sono davvero soddisfatta».
I turisti si sono affacciati dai quattro balconi del terzo registro del campanile usufruendo dell’utilizzo di binocoli installati con sensori multimediali per riconoscere i principali punti d’interesse del panorama: lo sguardo si allunga fino al mare Adriatico. «Mi ero portato il binocolo e un cannocchiale - racconta un turista del nord -, ma non sapevo che sui balconi del campanile fossero a disposizione le attrezzature tecnologiche necessarie per scorgere ogni dettaglio di una vista magnifica. Sono rimasto esterrefatto. Sono stato accolto con educazione e garbo dal personale - conclude -. Tutto è filato liscio e non vedo l’ora di tornare a Lecce con la mia famiglia per farle vivere questa fantastica esperienza».

 

Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 09:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA