Lecce, finti tecnici Enel truffano un'anziana donna

Lecce, finti tecnici Enel truffano un'anziana donna
2 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Luglio 2021, 13:34

Un nuovo contratto di luce e gas per spendere meno. Ennesima truffa ai danni di anziani a Lecce scoperta grazie all'intervento di Adiconsum Lecce che è intervenuta per far annullare il contratto fatto firmare ad un'anziana donna con un raggiro. 

La vicenda

Ancora una truffa per contratti di energia non richiesti ai danni di una persona anziana è stata risolta grazie all'intervento di Adiconsum Lecce che ha provveduto a far annullare il contratto di luce e gas non richiesto e a far rendere inesigibile la fattura nel frattempo pervenuta.

L’anziana donna è stata raggirata da ignoti - poi denunciati ai carabinieri - che le hanno chiesto di fornire una bolletta di energia elettrica con la scusa di dover effettuare un controllo perché pagava troppo. La ha chiesto ai fantomatici incaricati di Enel di tornare in un secondo momento, quando fosse stato presente il figlio, perché era sola in casa. Approfittando della situazione i truffatori hanno detto alla dona che era obbligata a mostrare loro la bolletta e che doveva fare la voltura dell'utenza intestata al marito scopmarso un anno prima. Pena il distacco dell’energia elettrica.

L'anziana donna preoccupata non solo ha ceduto mostrandi ai finti tecnici Enel la bolletta, ma anche firmato un documento che gli stessi le hanno fatto firmare senza lasciare nemmeno una copia. Una volta venuti a conoscenza dei fatti i famigliari della donna si sono rivolti ad  Adiconsum di Vitigliano ricevendo assistenza e supporto su quanto accaduto. Ricevuta la prima bolletta i legali dell'associazione dei consumatori hanno invitato la donna a non pagare la bolletta e a contestarla unitamente al contratto non richiesto e chiedendone il suo annullamento con argomentazioni varie. La compagnia di energia ha così accolto la richiesta di Adiconsum provvedendo a rendere inesigibile la fattura di energia elettrica pervenuta e contestualmente ad attivare le procedure di salvaguardia per far ritornare l’utente al precedente gestore di luce e gas. 

L'associazione

Adiconsum Lecce raccomanda di prestare molta attenzione nel fornire dati e informazioni a sconosciuti, rivolgendosi in caso di dubbi alle sedi Adiconsum. L’Associazione dei Consumatori informa che i casi segnalati e in trattazione come quello appena risolto, sono purtroppo in aumento esponenziale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA