La pattuglia li affianca al semaforo e decide per un controllo: scoperti con la droga nelle mutande

Martedì 1 Settembre 2020
Affiancano un'auto al semaforo e decidono di controllarla: due arresti. A effettuarli, ieri, la Polizia che all'incrocio fra viale Grassi e via Monteroni ha affiancato l'auto a bordo della quale viaggiavano A.D.V, 30 anni e G.C, 40enne, entrambi di Lecce e deciso di fare una verifica. 

Insospettiti dal nervosismo manifestato dai due, gli agenti delle Volanti hanno proceduto con una perquisizione sia all'interno del veicolo, senza trovarvi nulla, che personale. Ed è stata quest'ultima a dare frutti: nella biancheria intima, infatti, il 30enne nascondeva una confezione di fazzoletti di carta, all'interno della quale vi erano 7 grammi di cocaina e un involucro con 44 grammi di eroina. Nella tasca dei pantaloni, l'uomo aveva poi 195 euro, probabile provento di spaccio. 

A completare il controllo, la perquisizione dell'auto di proprietà del passeggero, G.C, a bordo della quale gli agenti hanno trovano un bilancino digitale di precisione e un rotolo per il confezionamento delle dosi.

Il materiale è stato sequestro e i due, su disposizione del pubblico ministero di turno, Paola Guglielmi, arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.  © RIPRODUZIONE RISERVATA