Incubo parcheggi: arrivano 200 posti

Incubo parcheggi: arrivano 200 posti
Il parcheggio dell’Università del Salento di via Bernardino Realino sarà ceduto in comodato d’uso (ma non gratuito) al Comune per un anno. E sarà attivo h 24. Lo hanno confermato ieri mattina il sindaco e assessore alla Mobilità Carlo Salvemini e il dirigente del settore Giovanni Puce che hanno preso parte alla commissione Traffico di ieri mattina.
Palazzo Carafa ha infatti chiesto, sulla scorta di quanto avvenuto a Natale, l’utilizzo dei sette parcheggi di proprietà di Asl, Camera di Commercio e Università al fine di metterli a disposizione dell’utenza nei fine settimana, al netto di via Realino (circa 200 i posti) «disponibile h 24 dal lunedì alla domenica e per il quale si stabilirà - ha spiegato Salvemini - il comodato d’uso in maniera onerosa su richiesta dell’Università». Dopo l’incontro avvenuto lo scorso lunedì tra le parti ora gli uffici stanno «predisponendo una convenzione», ha spiegato il sindaco. Di certo infatti si percorrerà la strada della gestione per le aree sosta, sia per quelle disponibili nei soli weekend che per via Bernardino Realino. Da questo e dai servizi per l’utenza dipenderà certamente la gratuità o la tariffazione della sosta. L’utilizzo delle aree deve infatti passare «da una comunicazione adeguata - ha proseguito Salvemini - dal servizio di guardiania oltre al possibile servizio di collegamento da e per la città con bus navetta. Le opzioni sono due: ragionare con Sgm per la gestione di questo parcheggio o immaginare un avviso pubblico per la gestione anche delle aree messe a disposizione nei weekend». Palazzo Carafa dunque guarda prima in casa e avvierà un confronto con la società in house con la quale ha sottoscritto una convenzione (che scadrà nel 2020) per la gestione dei trasporti pubblici e dei parcheggi a raso.
«È chiaro che ci interessa la gestione del parcheggio - ha commentato il presidente di Sgm Mino Frasca, raggiunto telefonicamente - Certo che siamo interessati, ma al momento non c’è stata alcuna richiesta da parte dell’amministrazione comunale. Aspettiamo che ci convochi per discutere», conclude il presidente ribadendo la volontà di dialogare con via Rubichi. I circa 200 posti auto - di cui 20 dovrebbero restare in uso dell’Unisalento - saranno così messi a disposizione dell’utenza in maniera continuativa. E certamente tariffata. «La tariffazione - ha sottolineato il sindaco - è funzionale al ricambio dell’utenza, se fosse gratuita i posti verrebbero occupati in maniera permanente».
A muovere qualche dubbio sulla richiesta di “affitto” da parte dell’Università è stato il consigliere del Pd Antonio Torricelli che ritiene «illogico e inopportuno da parte dell’Università chiedere soldi per l’uso di aree e terreni che in passato sono stati ceduti in maniera gratuita all’Ateneo proprio da Palazzo Carafa».
A condividere il pensiero di Torricelli anche il consigliere (gruppo misto) Gaetano Messuti che ha poi suggerito al sindaco di valutare un «avviso pubblico per la locazione di aree private contermini al centro cittadino e che possano essere affittate come parcheggi».
«Sono molto soddisfatto dell’esito della commissione - ha commentato il presidente della commissione Marco De Matteis - , con la quale si è data la possibilità ai colleghi consiglieri di essere informati sullo stato dell’arte delle convenzioni con gli altri enti per la gestione dei parcheggi, che sappiamo essere un’esigenza per la città».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 18 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 05:30