Lecce, arriva Mattarella: le prove generali del cerimoniale

La visita di Mattarella a Lecce nel 2017
La visita di Mattarella a Lecce nel 2017
di Andrea TAFURO
4 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Settembre 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 19:14

Ultimi preparativi per il cerimoniale e simulazioni sulla sicurezza cittadina scandiscono le ore che precedono la visita del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Lecce. Il Capo dello Stato arriverà in città domani mattina, in un centro storico blindato dalle imponenti misure di controllo e dal maxi spiegamento delle forze dell’ordine predisposto da Stato Maggiore della difesa, Prefettura e Questura. Mattarella sarà in piazza Duomo a Lecce per consegnare l’Aquila turrita - simbolo del conseguimento del pilota militare - agli allievi dell’Aeronautica Militare italiana. 

La cerimonia

Un momento istituzionale che rappresenta una tappa fondamentale nella carriera professionale degli allievi piloti destinati alle linee caccia, e conclude la fase terza di addestramento (Specialized Pilot Training), svolta presso la base “Cesari” del 61° Stormo di Galatina, importante scuola dell’Aeronautica Militare che ospita piloti e istruttori provenienti da tutto il mondo. Presenti alla cerimonia anche il prefetto di Lecce, Maria Rosa Trio e l’arcivescovo di Lecce, Monsignor Michele Seccia. In città è scattato dunque il conto alla rovescia, con Prefettura e forze dell’ordine impegnate nel completare il protocollo per l’accoglienza della prima carica dello Stato. La visita di Mattarella dovrebbe durare poco meno di due ore.  

 

Le prove generali

Previste per oggi le prove generali. In città sarà presente una delegazione del presidente per ultimare i controlli e assistere alle prove del cerimoniale che dovrà essere eseguito domani. Diverse centinaia anche i carabinieri, agli ordini del nuovo comandante provinciale Donato D’Amato, che presenzieranno in servizio alla cerimonia. Controlli di sicurezza che saranno effettuati non solo da terra, ma anche dai cieli. La Prefettura fa sapere inoltre che sono in corso riunioni e interventi a vari livelli. A lavoro anche il Comune di Lecce, così come confermato nei giorni scorsi dal vicesindaco Sergio Signore. L’Ente in stretto contatto con gli organi responsabili della sicurezza metterà in campo tutte le misure necessarie, a partire dal rinforzo in strada degli agenti di polizia locale. Una fase delicata quindi per tutte le forze in campo, con misure strettissime e zona rossa da bonificare per rendere sicuro il passaggio del presidente, sino a piazza Duomo.

Centro presidiato

Di fatto quindi, il centro della città sarà presidiato - come accadde nel 2017 quando il presidente venne a Lecce per l’inaugurazione del teatro Apollo. Cinque anni fa, fu infatti proprio Sergio Mattarella ad inaugurare l’appena restaurato Teatro, in una visita “blindata”, che includeva anche il passaggio dalla sede universitaria di Ecotekne e del Rettorato. Il presidente della Repubblica italiana, domani invece presenzierà solo in piazza Duomo per la cerimonia organizzata dall’Aeronautica militare italiana per le 11.15 (come confermato dall’agenda del Quirinale). Mattarella, come tutte le cariche istituzionali, avrà un itinerario programmato e scandito da rigidi cerimoniali e imponenti misure di controllo per prevenire eventuali situazioni a rischio: il capo dello Stato transiterà nel centro storico e nelle aree pedonali per raggiungere la cattedrale (il percorso, oltre piazza Duomo dovrebbe toccare anche Palazzo dei Celestini). Massimo riserbo invece su ulteriori ed eventuali visite istituzionali. Materia top secret dunque, così come prevede la procedura in questi casi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA