Lecce, Movida nel mirino dei baby rapinatori: due colpi in 40 minuti

Lecce, Movida nel mirino dei baby rapinatori: due colpi in 40 minuti
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Dicembre 2021, 08:21 - Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre, 17:57

Rapina nella notte appena trascorsa del 23 dicembre nel centro di Lecce. In tre hanno fatto irruzione attorno alle tre nella pizzeria-kebab Jolly di via Liborio Romano, al 23, a pochi passi dalla centralissima via Trinchese.

Movida sotto tiro

Nel cuore della movida di Lecce i malvimenti hanno minacciato il titolare sorpreso dietro al bancone e subito hanno messo le mani nel registratore di cassa per arraffare tutto il denaro in contanti. Fuggiti a piedi nelle strade vicini, sono stati filmati dall'impianto di videosorveglianza della pizzeria-kebab ed anche da quelli presenti in questa zona della città.

In azione a viso scoperto

Il primo intervento dei poliziotti delle Volanti, ora gli investigatori della Squadra Mobile stanno trascorrendo il giorno della vigilia di Natale ad estrapolare filmati e fotogrammi con l'obiettivo di chiudere presto il cerchio attorno ai rapinatori: non avevano i volti coperti da mascherine, calze o passamontagna.

Il secondo colpo

Una seconda rapina è avvenuta appena 40 minuti dopo la prima. Circostanza che spinge gli investigatori a non escludere la possibilità che ad agire sia stato lo stesso gruppo di malviventi. Il titolare di un locale di via Ascanio Grandi, a due passi di via Ascanio Grandi, dopo aver chiuso il suo locale, è stato aggredito da un gruppo di ragazzi e rapinato del cellulare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA