Muore dopo un volo dal settimo piano: non è stato un incidente, ma un suicidio

Lunedì 25 Maggio 2020
La polizia è venuta a capo della tragedia avvenuta  questa mattina a  Lecce poco dopo mezzogiorno: si è trattato di un suicidio. L' uomo di 60 anni salito sul terazzo della sua abitazione per montare un'antenna, e precipitato dal settimo piano, non è stato vittima di un incidente. Si è tolto la vita, invece. A queste conclusioni sono arrivate le indagini dei poliziotti delle Volanti, dopo avere sentito i familiari ed alcuni testimoni.

È successo tutto in via Novara, in pieno centro abitato, nel quartiere Stadio. Sul posto si è radunata una piccola folla choccata dall'accaduto, oltre agli operatori dell'ambulanza del 118 che invano hanno tentato di rianimare l'uomo. Sul luogo dell'incidente anche la polizia e il personale dello Spesal della Asl, specializzato negli incidenti sul lavoro. Perché sulle prime si credeva che si trattatasse di un operaio morto durante il montaggio di una antenna. Le cose sono andate diversamente. Una tragedia comunque. Ultimo aggiornamento: 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA