Lecce, la morte a 15 anni di Luna Benedetto: processo per il conducente dell'auto

Lo scooter dei ragazzi
Lo scooter dei ragazzi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Aprile 2022, 15:07 - Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 09:26

Processo con dibattimento in aula per l'uomo alla guida della Renault Megane coinvolta nell'incidente stradale della sera del 14 giugno di due anni fa a Lecce in cui perse la vita la studentessa di 15 anni Luna Benedetto. Prima udienza il 18 novembre prossimo davanti alla giudice della prima sezione penale del Tribunale di Lecce, Elena Coppola, per M.T., 40 anni, di Melissano.

Morte della 15enne Luna Benedetto: «L'auto viaggiava in città a 112 k/h»

Parti civili i genitori del ragazzo finito in coma

La scelta del rito processuale è stata indicata oggi dall'avvocato difensore Mauro Margarito nel corso dell'udienza preliminare davanti alla giudice Giulia Proto. I familiari della ragazza non si sono costituiti parte civile, potranno farlo entro la prima udienza. Scelta già fatta, invece, dai genitori del ragazzo che quella sera guidava la Vespa Piaggio travolta dall'auto: sono assistiti dagli avvocati Ladislao Massari ed Antonio Degli Atti. Lo scooter che guidava il ragazza era quello su cui trovava posto Luna Benedetto. Quel ragazzo rimasto in coma per dieci giorni e per questo l’imputato risponde anche di lesioni gravissime, oltre che di omicidio stradale.

Lecce, un anno senza Luna: lo striscione dei compagni per ricordare la 15enne ballerina morta di incidente stradale

Le accuse

Dunque, il processo in aula  dovrà stabilire la fondatezza delle responsabilità contestate all’imputato: proveniva da San Cataldo quando investì lo scooter che stava attraversando viale Papa Giovanni Paolo II per immettersi in via Rapolla. I due ragazzi, compagni di scuola al liceo Palmieri, stavano rientrando a casa con le pizze quando quell’auto - sostiene questo il capo di imputazione - arrivò ad una velocità di 112 km/h in quel tratto di strada dove il limite è di 50 km/h. I due ragazzi furono sbalzati in aria ed in avanti, Luna Benedetto morì sul colpo

© RIPRODUZIONE RISERVATA