Lecce-Inter 1-1: il pareggio vale una vittoria. La curva contro Conte, lui stringe la mano ai bimbi giallorossi

Domenica 19 Gennaio 2020 di Francesco BUJA
L'esultanza di capitan Mancosu per il gol del pareggio

Se anche l’operato di una difesa contribuisce ai meriti di una squadra, allora il Lecce, per la sua tenacia nell’arginare la corazzata Inter, ha meritato il pareggio. Brava, sull’altro fronte, la formazione nerazzurra nel tessere trame di gioco, ma tutto qui.

Fra i giallorossi in evidenza la punta Babacar, utilissimo in fase difensiva. Preziosi Gabriel, Petriccione, Mancosu, Donati e Deiola. Il Lecce ha anche sfiorato il raddoppio, con un calcio di punizione del trottolino Falco, finito sul palo. I salentini, dopo quattro sconfitte, ricominciano a macinare punti. E dopo due giornate a secco mandano nuovamente la palla in rete. Arbitro Giacomelli purtroppo non all’altezza del compito: troppi falli non fischiati contro gli interisti.

A margine: striscione della curva nord contro Antonio Conte, l'allenatore leccese dell'Inter. Lui prima del match aveva stretto la mano ai bimbi in divisa giallorossa a bordo campo (vedi fotogallery per entrambe le situazioni). Poi, nel corso della partita, non esulta al gol del vantaggio per la propria squadra. La pace tra il mister e la sua città è ancora di là da venire. Sul tema, Lecce resta divisa.
 

 

E' FINITA: Il Lecce pareggia in casa con l'Inter, un risultato che vale una vittoria. 

48': carica su Gabriel che esce issandosi per bloccare un cross, ma per l'arbitro non v'è fallo

Decisi quattro minuti di recupero

38: contromosse di Conte: Sanchez per Sensi e Valero per Borzovic. E Liverani fa uscire Mancosu, al cui posto entra Meccariello

36': dal limite dell'area punizione di Falco che fa gridare al gol: la palla colpisce l'esterno del palo alla destra di Handanovic

32': Gol! Il Lecce pareggia con Mancosu su cross di Majer. Facile l'appoggio in rete del centrocampista di nascita sarda

31':Liverani fa entrare l'attaccante Falco per il terzino destro Rispoli

26': gol! Bastoni di testa insacca, su cross di Biraghi dalla corsia mancina: 0-1

26': botta di Brozovic da lunga distanza, respinge in volo Gabriel

23': imbeccato vicino alla porta, Lautaro calcia a tu per tu con Gabriel, il quale respinge

17.: prima sostituzione del Lecce: entra Majer al posto di Lapadula

15': il tiro piazzato di Sensi finisce sul fondo

14': l'arbitro inventa una punizione per l'Inter al limite dell'area di rigore

12': Lautaro ci prova da posizione ancora più lontana, da circa trenta metri, ma Gabriel para

8': Rispoli impegna con un rasoterra Handanovic, in una azione di contropiede

6': Lautaro da posizione centrale prova a soprendere Gabriel, che invece si distende sul fianco e blocca

4': conclusione al volo di Lautaro su cross dalla destra, ma il pallone finisce oltre il legno orizzontale

2': tiro di Babacar, palla al lato

1': Lecce in avanti: Donati calcia in porta da distanza ravvicinata ma la palla va sul fondo

SECONDO TEMPO
 

 

FINE PRIMO TEMPO: Finisce a reti inviolate il primo tempo di Lecce-Inter. Ospiti pericolosi con Lukaku all’inizio, poco dopo il rischio di autogol del Lecce. Buona occasione per Mancosu, sul fronte leccese, poi due opportunità in sequenza per Brozovic, cui si è opposto Gabriel. Lecce col coltelo fra i denti per arginare la manovra ragionata degli ospiti.

46': gioco fermo per un fallo di mano in area nerazzurra, l'arbitro consulta la moviola. Giacomelli Torna in campo e smentisce se stesso: non assegna il penalty. L'arbitro aveva inizialmente indicato il dischetto del rigore

Assegnati due minuti di recupero

41': ancora manovra avvolgente dell'Inter, costituita da veloci giocate palla a terra che culminano in numerosi cross; il Lecce è guardingo e il risultato non si sblocca

31': ancora Borzovic pericoloso: di piatto destro, servito da Lautaro, colpisce da distanza ravvicinata, ma Gabriel respinge e il croato ribatte di testa: l'estremo difensore giallorosso para

29': palo di Brozovic

20': gioco fermo, a terra Barella e Donati, doloranti a seguito di uno scontro. Ammonito il terzino del Lecce. L'arbitro si consulta con la moviola

15': pressione continua dell'Inter. ora un tiro senza pretese di Lautaro, su passaggio all'indietro del mobilissimo Lukaku

7': clamorosa occasione sotto porta per Mancosu, che però calcia alle stelle; il trequartista è stato comunque giudicato in fuorigioco dall'arbitro 

3’: ospiti subito pericolosi: sinistro di Lukaku, palla di poco al lato

2': Rispoli rischia l'autogol di testa, salva Gabriel

1': Calcio d’inizio affidato all’Inter, che gioca in maglia verde alga, mentre il Lecce indossa la consueta casacca giallorossa. Prima del calcio di inizio osservato un minuto di raccoglimento in memoria del bomber azzurro negli anni ‘60 e ‘70 Pietro Anastasi, deceduto due giorni fa.

PRIMO TEMPO

Formazioni:

LECCE: Gabriel, Donati, Lucioni, Rossettini, Dell'Orco, Rispoli, Petriccione, Deiola, Mancosu, Babacar, Lapadula. All.: Liverani (panchina: Vigorito, Chironi, Riccardi, Vera, Falco, Meccariello, Gallo, Maselli, Majer, Tachtsidis).

INTER: Handanovic, Godin, Skriniar, De Vrij, Candreva, Barella, Brozovic, Sensi, Biraghi. Lukaku, Lautaro. All.: Conte (panchina: Padelli, Berni, Sanchez, Ranocchia, Lazaro, Valero, Di Marco, Esposito, Pirola, Agoume, Bastoni).

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Ultimo aggiornamento: 21:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA