Natale in bus dall'Immacolata: strisce blu a pagamento la domenica e nei festivi

Natale in bus dall'Immacolata: strisce blu a pagamento la domenica e nei festivi
di Stefania DE CESARE
4 Minuti di Lettura
Domenica 27 Novembre 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 09:50

Bus gratuiti la domenica, navette dalle aree di interscambio e strisce blu a pagamento in tutta la città, anche nei giorni festivi. Conto alla rovescia per “Natale in Bus”. Le misure anti-ingorgo che l’amministrazione comunale mette a punto ogni anno per limitare i disagi alla circolazione durante le settimane di dicembre entreranno in vigore a partire dall’Immacolata.

I dettagli 

Nei prossimi giorni il Comune renderà noti i dettagli dei provvedimenti pensati per ridurre i disagi alla circolazione durante i giorni di festa. L’idea è quella di riproporre il piano dello scorso anno con qualche piccola variazione, soprattutto rispetto al pagamento delle strisce blu e al trasporto pubblico locale. A partire dall’8 dicembre, infatti, scatterà il servizio navetta da Foro Boario e Settelacquare che collegherà le aree di interscambio (gratuite) al centro storico. Il Comune metterà a disposizione per la città anche altre due aree parcheggio, in convenzione con Unisalento: via Adua (accanto all’ateneo) e Principe Umberto (in Piazza Argento, di fronte alla Questura). 

Il servizio di trasporto pubblico

Chi vive nei quartieri, poi, potrà spostarsi utilizzando il servizio di trasporto pubblico “rinnovato” con le nuove linee di collegamento con l’area antica. Un servizio che, secondo le prime anticipazioni, sarà gratuito le domeniche e i festivi. Queste sono le soluzioni pensate dal Comune per chi deciderà di non utilizzare l’auto nei giorni di festa. Chi, invece, per necessità o comodità, vorrà avventurarsi in centro con la propria automobile potrà comunque farlo (non sono previste chiusure alla circolazione) ma dovrà stare attento al grattino. Nelle domeniche e nei festivi, infatti, le strisce blu saranno a pagamento in tutta la città. Il provvedimento ha due finalità: favorire la rotazione della sosta, (a beneficio del commercio) e sostenere i costi del servizio navetta garantito dalle aree di interscambio. Nel frattempo novità in arrivo per il trasporto pubblico.

Dati disponibili su Google Maps

Nei giorni scorsi Google, dopo una fase di sperimentazione e collaborazione con Sgm, ha reso disponibili nell’applicazione Maps tutti i dati riguardanti linee, orari, fermate e percorsi del trasporto pubblico locale di Lecce. Anche nel capoluogo salentino è possibile utilizzare l’app Maps per consultare tutti i percorsi e le linee attive del trasporto pubblico locale. «Si tratta di un ulteriore passo in avanti – sottolinea il presidente Sgm Francesco Cantobelli - che consentirà di far conoscere il Tpl non solo ai cittadini leccesi, ma anche ai turisti che arrivano in città e hanno bisogno di indicazioni aggiornate per muoversi facilmente in bus». Utilizzando l’applicazione è possibile pianificare i propri spostamenti con i bus. L’esperienza di viaggio potrà essere raccontata, condividendo in rete informazioni utili agli altri utilizzatori. «Il prossimo passo – dichiara l’assessore alla Mobilità Marco 
De Matteis – sarà l’attivazione dei sistemi di geolocalizzazione dei mezzi, un servizio che forniremo di pari passo al raddoppio dei servizi minimi, che garantirà migliori frequenze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA