Piazza Tito Schipa, già in vendita uffici e negozi. Chiusi i primi contratti: sino a 1,4 milioni per un locale

Piazza Tito Schipa, già in vendita uffici e negozi. Chiusi i primi contratti: sino a 1,4 milioni per un locale
di Paola COLACI
5 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Ottobre 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 3 Novembre, 12:45

I prezzi oscillano tra i 206mila euro per un negozio di 63 metri quadrati al piano zero e un milione e 400mila euro per un grande locale commerciale da 385 metri quadrati con vista panoramica sulla nuova piazza e sulla storica tettoia liberty. Per garantirsi un ufficio o uno spazio di lavoro, invece, bisognerà impegnare tra 170mila e 700mila euro. Eppure, nonostante le quotazioni di mercato al di sopra della media della zona e una attesa per la consegna delle chiavi non inferiore ai quattro anni, per la galleria polifunzionale della nuova Piazza Tito Schipa nel cuore di Lecce è già caccia a spazi commerciali e uffici in vendita. Immobili sui quali sono già puntati i riflettori di privati e gruppi di imprenditori che nelle scorse settimane hanno già opzionato i primi locali commerciali.

Il progetto: un complesso commerciale in pieno centro

Il progetto della ditta “De Nuzzo” per restituire nuova vita all’era dell’ex caserma Massa è ambizioso: realizzare un prestigioso complesso commerciale nel cuore della città. E la principale opera di valorizzazione architettonica passerà attraverso il restauro e la ricollocazione dell’antica tettoia liberty: parallelamente alla tettoia, infatti, si svilupperà lungo un percorso ad anello una galleria commerciale su due piani collegati tra loro da ascensori e scale mobili. La galleria, illuminata a giorno, ospiterà 20 locali commerciali al piano inferiore e 7 locali a quello superiore. Al piano interrato sorgerà, invece, un piccolo spazio museale dotato di info point turistico con i reperti ritrovati nel corso dei lavori. E ancora, nell’area mercatale di proprietà del Comune - che si estende per 1.582 mq - si accederà tramite scale e ascensori dalla retrostante piazzetta, contigua a via Nazario Sauro, dove si affaccerà la facciata retrostante dell’immobile, aperta al passaggio pedonale, destinata a fare da “cerniera” tra il mercato coperto e il centro commerciale. E tra la città moderna e il centro storico. Sul lato che affaccia su Palazzo Tamborrino, si collocheranno i locali destinati a bar e ristorante. 

Meridionale Fondiaria: «Già sottoscritti i primi 6 impegni di acquisto»


Ed è in questa direzione che l’interesse dei privati si sta già muovendo. La vendita “su carta” degli spazi interni alla galleria commerciale è stata affidata all’agenzia immobiliare Meridionale Fondiaria. «E l’interesse verso questo progetto non manca - fanno sapere dal gruppo - Subito dopo la pubblicazione sul nostro sito internet delle soluzioni commerciali disponibili abbiamo ricevuto numerose manifestazioni di interesse». E i primi impegni di acquisto sono già stati sottoscritti. «In questa fase e a quattro anni dalla data di consegna dei lavori - anticipano ancora da Meridionale Fondiaria - Si procede sottoscrivendo un impegno all’acquisto, che prevede il versamento di una quota del dovuto, alla quale seguirà poi l’acquisto. E in queste settimane sono stati sottoscritti almeno 5 o 6 impegni di acquisto da parte di imprenditori e titolari di attività commerciali che puntano ad assicurasi con anticipo uno spazio in un contenitore che punta a diventare il più moderno centro funzionale della città». E poco importa se per gli uffici il prezzo medio di acquisto si attesta sui 2.200 euro al metro quadro e per i locali commerciali 2.700 euro al metro quadro. «Le valutazioni da parte di chi è intenzionato ad acquistare vanno nella direzione di un significativo investimento per il futuro» concludono dall’agenzia, sottolineando come di contro per gli spazi che saranno adibiti a uffici è ancora in fase di carburazione. Ma tant’è.

In cantiere anche un parcheggio da 466 posti

Le ruspe nel grande cantiere dell’ex Caserma Massa sono arrivate a inizio settembre, come aveva annunciato nei mesi scorsi il sindaco Carlo Salvemini. E in coincidenza con l’avvio del cantiere per la riqualificazione dell’area dell’ex caserma Massa – opera che tra intoppi burocratici, rinvii e contenziosi è attesa ormai da 17 anni - è partito anche il conto alla rovescia. Countdown che entro due anni dovrebbe garantire alla città 466 posti auto in centro. Ed entro il 2026 il completamento del centro commerciale e direzionale, tra via 95° Reggimento Fanteria, via San Lazzaro e Via Cavallotti. Oltre a nuovi parcheggi e più servizi in pieno centro, però, con l’avvio dei lavori l’obiettivo è anche di sanare una “ferita” non rimarginata: quasi due decenni di degrado, incuria, lamiere e recinzioni di cantiere per una tra le più grandi incompiute di Lecce. Un cantiere che, una volta completato, ospiterà un moderno centro polifunzionale al servizio della città. Attraverso un investimento complessivo da 27 milioni di euro - due in più rispetto ai 25 milioni inizialmente preventivati - la nuova Piazza Tito Schipa potrà contare su percorsi pedonali, spazi di relazione all’aperto e nuovo verde pubblico. Ma - e non è un dettaglio da poco - oltre a edifici con funzioni commerciali e direzionali ospiterà un parcheggio a uso pubblico su tre livelli interrati da 466 posti auto. Stalli a servizio degli automobilisti che giungono in centro dal quadrante sud-est che andranno a sommarsi ai 610 posti auto già disponibili nel “Parkejoo” dell’ex Enel. Il nuovo parcheggio interrato su tre piani ospiterà in tutto 466 posti auto (149 ciascuno per i livelli -1 e -2 e 168 posti al livello -3), vi si accederà da Via Cavallotti, con uscita sulla stessa via. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA