Parchi, ville, cimitero e distributori h24, stretta di Salvemini: «A Lecce restrizioni aggiuntive, troppi contagi»

Parchi, ville, cimitero e distributori h24, stretta di Salvemini: «A Lecce restrizioni aggiuntive, troppi contagi»
di Stefania DE CESARE
3 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Marzo 2021, 12:13 - Ultimo aggiornamento: 18:31

«Sto per firmare una ordinanza ulteriormente restrittiva ai fini del contenimento della diffusione del Covid»: lo ha annunciato il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, nel corso del Consiglio comunale di questa mattina.

«Ad ulteriore rafforzamento della sicurezza igienico-sanitaria a fronte della crescita dei contagi da Covid19 in città, si dispone - recita il provvedimento - la chiusura della Villa Comunale, del Campo Montefusco, del Parco di Belloluogo per le giornate del 27 e 28 marzo e del 3, 4 e 5 aprile. Il cimitero monumentale sarà chiuso nelle giornate del 28 marzo e del 3, 4 e 5 aprile. E' stata disposta dal 27 marzo al 5 aprile la chiusura dei distributori automatici di bevande su tutto il territorio comunale».

I POSITIVI IN CITTà

I contagi nella città capoluogo del Salento sono al momento 565: «Un numero che cresce ogni giorno - ha scritto stamattina il primo cittadino sulla sua pagina Facebook - perché i contagi giornalieri sono più dei guariti.
E' la conferma della delicatezza del passaggio che stiamo vivendo, nonostante l'avvio della campagna vaccinale. Che si rafforza se, oltre ai concittadini in quarantena perché accertati come positivi al covid, consideriamo anche i tantissimi costretti a casa perchè destinatari di provvedimenti di isolamento fiduciario in quanto contatti diretti di positivi. Del resto ogni giorno ciascuno di noi, diversamente dai mesi precedenti, è quotidianamente informato di parenti, amici, colleghi, conoscenti alle prese con il virus. La cosiddetta terza ondata la percepiamo per esperienza diretta, oltreché dalla lettura dei dati. E' aumentata, quindi, la richiesta di interventi di supporto e sostegno al nostro centro operativo di Protezione Civile di via Giurgola; che garantisce consegna domiciliare di farmaci, spesa, pacchi alimentari a famiglie costrette a casa e bisognose di servizi». A questo proposito il numero da chiamare in caso di necessità è 0832-230049.

Così, mentre stamattina la Regione ha firmato l'ordinanza che irrigidisce le misure da rispettare nella zona rossa fino a dopo Pasqua, «per il Comune di Lecce ho predisposto una ordinanza - ha chiarito Salvemini - che, seguendo lo schema della Regione Puglia prevede ulteriori restrizioni per questo fine settimana e il successivo e riguarda i parchi, le ville, i giardini, il cimitero nonché i distributori h24. Questo per cercare di contenere i movimenti non necessari».

Terapie intensive occupate al 41%: sos degli ospedali alle cliniche private

«Troppa gente nei supermercati, rischio assembramenti»: il sindaco Salvemini chiede ai titolari più controlli

© RIPRODUZIONE RISERVATA