Lecce, tre calciatori della Primavera positivi al Covid: rinviata la partenza per il ritiro. In prima squadra anche un no vax

Sabato 31 Luglio 2021

Tre casi positivi al Covid fra i giovani tesserati della Primavera del Lecce: per questo la società ha bloccato la partenza per il ritiro pre-campionato della formazione. Appena rientrati dall'estero, i giocatori della squadra allenata da mister Vito Grieco, sono stati sottoposti tutti al test molecolare per l'individuazione di eventuali contagi da nuovo coronavirus, e in tre casi i test hanno dato esito positivo. 

I tre, che non sono entrati in contatto con il resto della squadra, sono ora isolati e sono stati attivati i protocolli previsti dalle normativi anti-Covid 19. Per prudenza, dunque, la società giallorossa ha deciso di rinviare la partenza per il ritiro di Cotronei, in Calabria, prevista per oggi. Il programma sarà ora aggiornato.

 

Il nodo no vax

 

Una manciata di giorni fa, il Corriere del Mezzogiorno aveva dato notizia della presenza di un calciatore no vax nella prima squadra. E il presidente della società giallorossa, Saverio Sticchi Damiani ha subito chiarito che «la questione dei calciatori che non vogliono vaccinarsi verrà disciplinata dalla Figc»

«Tutti i nostri calciatori - ha aggiunto in quella occasione, dicendosi preoccupato - hanno ricevuto la prima dose di vaccino, ad eccezione di un giocatore che ha rifiutato il vaccino e non ha nessuna intenzione di farselo. La vicenda dei calciatori che non vogliono vaccinarsi verrà disciplinata dalla Figc nel prossimo protocollo sanitario». Il giocatore, dunque, per il momento si allena regolarmente con la squadra, ma è sistemato - a differenza degli altri - in una stanza singola.

Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 15:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA