Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lecce, bimba morsa da un cane: paura in Villa comunale, arriva il 118. Ferita la madre che ha tentato di proteggere la figlia

Lecce, bimba morsa da un cane: paura in Villa comunale, arriva il 118. Ferita la madre che ha tentato di proteggere la figlia
di Leda CESARI
3 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Febbraio 2022, 13:22 - Ultimo aggiornamento: 1 Marzo, 08:26

Un'atmosfera quasi idilliaca, nonostante i tempi difficili che stiamo vivendo, e la giornata non proprio primaverile: domenica mattina, tanta gente a passeggio, molti bambini in maschera a passeggio nell'area verde della villa comunale per festeggiare, scortati dai propri genitori, il Carnevale che sta per finire. Poi, intorno a mezzogiorno, vicino al busto di Giuseppe Garibaldi che caratterizza l'ingresso nord del parco, una scena imprevista, la rottura di quell'armonia: un cane di proprietà di una coppia di senza fissa dimora, un meticcio di molosso non tenuto regolarmente al guinzaglio e facente parte di un ampio branco di cani, aggredisce una bambina. Forse tratto in inganno da un suo movimento brusco o, chissà, forse stressato per altri motivi.

Turisti bergamaschi aggrediti da un pitbull in spiaggia: ferito l'uomo e il suo cagnolino. La coppia insultata dal padrone del molosso


La bambina - che non ha neppure cinque anni, ancora - viene morsicata ad una gamba, urla, piange, attirando l'attenzione degli altri visitatori della villa. La mamma, per liberarla dalla morsa dell'aggressore, rimane ferita anch'essa. La scena provoca grande indignazione tra i presenti. Si chiamano i vigili urbani, che arrivano a constatare l'accaduto e a prendere subito in consegna l'animale, che viene trasferito poi al Rifugio di Aura.

Bari, due bimbe azzannate da pitbull in poche ore. Una è grave. «Trauma che resterà per sempre»

Arriva anche il 118 a medicare la bambina e la mamma, e a certificare un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori e che fortunatamente si è risolto in maniera tutto sommato accettabile, posto che mamma e figlia non hanno dovuto fare ricorso alle cure dell'ospedale.

Madre e figlia in balìa del rottweiler “impazzito”. Salvate dalla polizia
L'episodio, però, ripropone un problema più volte segnalato ai vigili urbani, ovvero la presenza in giro per la città - e spesso nei luoghi frequentati dai più piccoli: nella villa comunale come pure nel centro storico - di persone con al seguito cani di grossa taglia non tenuti al guinzaglio, appunto. Casi più volte segnalati alle autorità, assicurano le persone che ieri hanno assistito all'aggressione alla bimba, ma senza alcun risultato apprezzabile: i proprietari del cane che ieri ha aggredito la piccola erano infatti stati più volte segnalati. Anche dalle associazioni animaliste della città, per i loro comportamenti non proprio ortodossi nei confronti dei cani in questione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA