Lecce, baby gang. Salvemini assicura: «Porrò la questione in comitato»

Lecce, baby gang. Salvemini assicura: «Porrò la questione in comitato»
di Roberta GRASSI
3 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Maggio 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 08:05

La questione “baby gang” è approdata in consiglio comunale. È stata posta dall’opposizione e con la risposta del sindaco si sono accesi i riflettori sulla necessità di un contrasto all’azione dei bulli nel cuore Lecce, ormai segnalata da tempo da genitori preoccupati. 
Il primo cittadino, Carlo Salvemini ha spiegato di aver avuto un’interlocuzione con il questore e di avere anche intenzione di affrontare il tema in seno al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si tiene in prefettura. 

Lecce, telecamere con il riconoscimento facciale per la sicurezza

L'interrogazione


A chiedere lumi e interventi, era stato il consigliere di opposizione Oronzino Tramacere, di Sentire civico. 
«In pieno centro - ha scritto - in particolare vicino al Teatro Apollo, in Piazza Libertini e in altre zone di piazza Mazzini, avvengono numerosi episodi di bullismo ai danni di adolescenti. Vi è una vera e propria baby gang che nel fine settimana, sempre con gli stessi metodi, accerchia la vittima di turno, magari colpevole soltanto di uno sguardo di troppo, insultandola e molto spesso picchiandola». È stata sottolineata la dimensione violenta della vicenda che ha portato anche al furto di effetti personali. 
«Molti adolescenti aspettano il fine settimana per uscire con gli amici», ha fatto notare il consigliere che ha quindi riportato le ansie dei genitori rispetto alla situazione e chiesto quali iniziative l’amministrazione intenda assumere per tutelare le aree in cui più frequentemente sono stati segnalati gli episodi. 

Lecce, baby gang terrorizzano i ragazzini in centro

La risposta di Salvemini


«Non sono destinatario di informative specifiche né da parte di chi ha subito atti di bullismo - ha spiegato Salvemini - né da parte delle forze di polizia locali, né dalla questura. Mi sono premunito di interloquire con il questore per verificare se la polizia avesse conferma. Ci siamo riservati di fare un ulteriore approfondimento». 
Non solo: «Porrò la questione all’attenzione del Comitato sull’ordine e la sicurezza pubblica per capire se ci sono situazioni di tale criticità a conferma delle testimonianze dirette che ci sono state riferite. Non ho avuto la possibilità di ricevere specifiche segnalazioni, ma non vogliamo sottovalutare nulla. Ci sarà una puntuale richiesta e rinnovata attenzione presso organi di polizia». 
Le aggressioni, a quanto è stato riportato da testimoni, si sono verificate per lo più nel weekend e sempre nelle stesse zone. A margine di piazza Libertini, particolarmente buia, sarebbero stati spintonati e talvolta anche picchiati adolescenti, quattordicenni, che si trovavano lì per una passeggiata con gli amici. 
Qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine, ma al momento dell’intervento il gruppetto di “bulli” si era già dileguato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA