Lecce, porto abusivo di armi e oggetti per lo scasso. Denunciato un 47enne

Venerdì 8 Ottobre 2021

Porto abusivo d'armi e oggetti per lo scasso. E' finito nei guai un 47enne salentino, C.R. residente a San Cesario  fermato dalla polizia per un controllo mentre era in compagnia di e un 42enne residente a Tricase, S.P.. Il 47enne è stato denunciato.

Perquisizione personale e della vettura


 
Gli agenti della Polizia, intorno alle ore 3 del mattino, hanno notato un’autovettura Citroen C3 con due persone a bordo che, alla vista della Volante, ha accelerato l’andatura. Gli agenti hanno fermato i due per un controllo: da un primo riscontro a carico di C.R. emergevano diverse condanne e precedenti penali per reati in materia di stupefacenti, porto abusivo di armi e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e con in atto un divieto di espatrio, mentre a carico di S.P. risultavano precedenti di Polizia per porto abusivo di armi e ricettazione.

Ma l'atteggiamento dei due, poco collaborativi, ha insospettito gli agenti che hanno effettuato una prima perquisizione personale e poi proceduto a quella del veicolo: sul sedile posteriore, all’interno di uno zainetto di proprietà del 47enne, sono stati rinvenuti diversi oggetti atti allo scasso ed anche un coltello e della droga tipo hashish occultata in una custodia per occhiali.


Al termine della perquisizione i due sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura per gli accertamenti di rito, al termine dei quali, su disposizione del pubblico ministero, dottoressa  Miglietta. C.R. è stato indagato a piede libero per le ipotesi di reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli e per porto abusivo di armi e/o oggetti atti ad offendere, inoltre  allo stesso è stata contestata la violazione amministrativa per la detenzione di sostanza stupefacente con ritiro della patente.
Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e posto a disposizione dell’A.G. procedente.

Ultimo aggiornamento: 21:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA