La curva non dimentica: quattro anni al fianco della piccola Giorgia

La curva non dimentica: quattro anni al fianco della piccola Giorgia
“Quattro anni sono passati, ma noi non ci siamo dimenticati. Forza piccola Giorgia, la Nord è con te”.
Lo striscione è apparso questo pomeriggio nello stadio di via Del Mare dove il Lecce ha sconfitto per 4 a 1 il Carpi. I quattro anni sono quelli che vedono lontana dalla sua Lecce la piccola Giorgia Pagano, che il prossimo 19 luglio compirà 11 anni. Che traguardo per lei che da quando ha un anno combatte con una malattia terribile, la sindrome di Berdon, che le impedisce di mangiare e di bere. Il suo intestino è fermo. Da quando la patologia è stata scoperta negli anni ‘70, si contano in tutto il mondo appena 270 persone malate, solo 10 in vita, e Giorgia è tra queste. 
Non solo, Giorgia - bellissima guerriera - è l’“esemplare” più anziano in vita. Un miracolo, infatti, che stupisce perfino i medici di Pittsburgh, negli Stati Uniti d’America, dove Giorgia vive da quasi quattro anni (insieme al fratellino e alla mamma Elisa) in attesa di un trapianto multi organo che le possa dare finalmente una prospettiva di vita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 13 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 19:22