Strage sul cantiere: quattro morti, un ferito. Oggi i primi esami medici

Martedì 26 Novembre 2019

Saranno eseguiti oggi i primi esami autoptici sui corpi delle vittime del tragico incidente avvenuto ieri lungo la circonvallazione di Galatone, che dalla statale 101 conduce a Galatina. Una Golf che percorreva quel tratto di strada, a causa di un brusco sorpasso, è finita contro un camion della Ecoman Salento, fermo lungo il ciglio della strada perché gli operai erano intenti a potare degli ulivi. Al vaglio degli investigatori il racconto choc di una testimone oculare: «Un testacoda dell'auto, e sono stati travolti tutti».
 

 

Nell'impatto - avvenuto all'altezza dell'hotel Gala - sono morti in quattro: il conducente della Golf, Alessandro Liguori (44 anni), di Neviano, ma sposato ad Aradeo, e i tre operai che si trovavano a terra: si tratta di Pasquale Filieri, 62 anni; Luigi Casaluci, 64 anni e Toni Mezzi, 44 anni. 
 

Ferito gravemente il quarto operaio, Gianni Benegiamo, che si trovava sul “cestello” - utile a raggiungere le parti più alte delle chiome degli alberi - e che ha rimediato un grave trauma cranico e toracico nella caduta improvvisa dal cestello: giudicato inizialmente in pericolo di vita, sarebbe stato operato e salvato grazie alla tempestività dei soccorsi.
LEGGI ANCHE: «Il sorpasso e il testacoda: li ho visti morire tutti»

I lavoratori coinvolti nel drammatico incidente erano tutti di Galatone: per questo ogni evento è stato annullato e il sindaco Flavio Filoni, accorso sul posto immediatamente dopo il fatto, ha già dichiarato il lutto cittadino. Luigi Arcuti, primo cittadino di Aradeo, sta valutando analoga decisione. Anche lui si trova sul posto. 
 

Sul posto i carabinieri, le ambulanze del 118 e lo Spesal, per valutare ogni profilo attinente la sicurezza sul posto di lavoro.

Da una prima ricostruzione dell'accaduto, la Golf guidata da Liguori - che stava andando al lavoro, a Nardò - avrebbe sorpassato l'auto guidata da una vigilessa fuori servizio, ma al rientro nella corsia il 44enne avrebbe perso il controllo del mezzo finendo addosso al camion della Ecoman Salento.
Pasquale, Luigi, Toni e Alessandro: chi sono le vittime dello schianto

Il sindaco Filoni ha scritto una nota di cordoglio, che riportiamo. «La nostra Città è stata scossa questa mattina, ancora una volta, da un terribile fatto di cronaca. Quattro figli della nostra terra hanno perso la vita in un tragico incidente. La nostra comunità si stringe intorno alle famiglie di Pasquale, Antonio, Luigi e alla comunità aradeina per la perdita di Alessandro. La speranza e la preghiera va anche a Giovanni, la quinta persona coinvolta, affinché riesca a vincere la sua battaglia. Non si può trovare una spiegazione a tanto dolore che, anche quest'anno, colpisce tutta la Città di Galatone.

OGGI E DOMANI LUTTO CITTADINO
A seguito del tragico incidente stradale verificatosi nella giornata di ieri martedì 26 novembre 2019, che ha visto il decesso di quattro lavoratori tra cui tre nostri concittadini, è proclamato lutto cittadino per le giornate 27 e 28 novembre 2019. Si invita tutta la cittadinanza a voler sospendere ogni attività lavorativa durante la celebrazione della funzione religiosa, prevista per le ore 15 del 28 novembre nel Santuario del SS. Crocifisso. 

Messina, esplode fabbrica di fuochi d'artificio: cinque morti accertati Il pm: «Scene terribili, post belliche»
Con l'auto contro un camion mentre raggiunge il marito al lavoro: tragedia sfiorata
 

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 16:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA