In fiamme l'auto del vicecomandante dei carabinieri e molotov contro centro estetico

In fiamme l'auto del vicecomandante dei carabinieri e molotov contro centro estetico
di Attilio PALMA
2 Minuti di Lettura
Domenica 25 Settembre 2022, 09:47 - Ultimo aggiornamento: 16:59

Auto a fuoco nel cuore della notte in via Verdi a Taviano. Attorno alle 3 della notte i residenti sono stati svegliati dall'odore acre del fumo dell'incendio ed hanno allertato il 112 e i vigili del fuoco, intervenuti per spegnere le fiamme.

Sul posto sono giunti anche i carabinieri del radiomobile di Casarano per gli accertamenti. L'auto - una fiat Freemont - infatti, è risultata essere di proprietà di un maresciallo della Stazione di Racale, vicecomandante di stazione, che abita in altro paese vicino. Ed era in questi giorni in uso ad un'altra persona per delle  riparazioni: per questo si trovava parcheggiata nei pressi della casa della persona che si stava occupando delle riparazioni.

 

I danni

Le cause dell'incendio sono in corso di accertamento: non si esclude il dolo. Le fiamme hanno distrutto completamente la carrozzeria.

Video

L'altro incendio

Non è stato l'unico incendio nel Basso Salento. A Racale, a pochi chilometri di distanza, è finito nel mirino dei soliti ignoti il centro estetico Glenda in via Giuseppe Garibaldi. E' stata utilizzata una bottiglietta contenente liquido infiammabile per appiccare il fuoco nei pressi della porta d'ingresso. L'incendio ha danneggiato le vetrine e annerito i muri. Sull'episodio indagano i carabinieri che stanno visionando alcune immagini riprese dai circuiti di videosorveglianza piazzati nella zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA