Il Circolo tennis Lecce è nella storia: per la prima volta in A2

Lunedì 1 Luglio 2019
Dal sogno alla realtà in una domenica afosa bagnata da un trionfo storico. Proprio come un passante lungolinea che ha sfondato la porta della nuova categoria, quella della serie A/2. Quell’oasi mai esplorata dal Ct Lecce. Dinanzi ad un pubblico in visibilio, il Circolo Tennis Lecce ha conquistato la meritata promozione battendo con un netto 4-0 lo Sport Club Nuova Casale Monferrato, in occasione della finale play off di ritorno del campionato di serie B a squadre, che si è disputata ieri sui campi in terra battuta del “Mario Stasi” di Lecce. Dopo il pareggio per 3-3 maturato a Monferrato, il Ct Lecce aveva l’obbligo di vincere per staccare il pass ed effettuare il salto di categoria e così è stato.

Il team presieduto da Giuseppe Dell’Anna e capitanato da Andrea Trono ha offerto una prestazione di squadra maiuscola riscrivendo la storia del tennis locale. Per la prima volta il Circolo leccese approda in A/2 tra l’entusiasmo di tanti appassionati, che ieri mattina hanno lasciato il costume da bagno a casa per non perdersi l’appuntamento con la storia. Si è deciso tutto nei match singolari. La formazione salentina ha chiuso la pratica in poche ore di gioco infliggendo un pesantissimo passivo ai piemontesi, ed evitando quindi i due doppi che si sarebbero dovuti disputare nel pomeriggio.

Il risultato è stato roboante, ma tutti e quattro i singolari si sono decisi al terzo set. Franco Agamenone ha messo a segno il punto decisivo superando il forte italo-russo Edoardo Eremin, al termine di una battaglia di 2h e 45’ terminata col punteggio di 4/6, 6/2, 6/3. Gli altri tre singolari sono stati vinti da Gianmarco Micolani che ha superato Cannella col punteggio di 4/6, 7/5, 6/0, da Juan Ignazo Iliev impostosi su Filippo Moroni per 6/2, 3/6, 6/3 e da Kasnikowski che ha vinto contro Alessandro Demichelis per 6/2, 4/6, 6/3. Una vittoria senza precedenti impreziosita da un risultato schiacciante che ha fugato ogni dubbio su chi fosse la squadra più forte del campionato. E a fine gara è esplosa la festa dei tennisti che hanno intonato il coro “serie A, serie A”.

I giocatori, lo staff e il presidente hanno festeggiato sul campo una promozione giunta a margine di una stagione surreale. Perché il Ct Lecce era una neopromossa che puntava a fare bella figura e mantenere la categoria in un campionato storicamente complicato come quello della serie B. E invece, col passare delle partite e delle vittorie, la compagine salentina ha capito che il doppio salto dalla C alla A/2 era possibile. Proprio come il Lecce di Fabio Liverani sulla sponda calcistica. «Abbiamo vinto 4-0 e non avremmo mai immaginato di imporci con questo risultato», ha commentato soddisfatto il presidente Giuseppe Dell’Anna.

«Pensavamo che sarebbero stati necessari i doppi e invece i ragazzi sono stati straordinari. È stato straordinario Kasnikowski a vincere una partita che sembrava ormai perduta. E Franco Agamenone, che è rientrato a Lecce alle quattro di questa mattina, ha giocato una partita meravigliosa nonostante un caldo incredibile, battendo un giocatore fortissimo come Eremin. Non ci sono parole per esprimere la soddisfazione che stiamo provando in questo momento. I ragazzi hanno meritato questo risultato straordinario, ci vediamo in A/2 l’anno prossimo». © RIPRODUZIONE RISERVATA