Il cinema Santa Lucia pronto a trasformarsi
in un residence a 5 piani

Il cinema Santa Lucia pronto a trasformarsi
in un residence a 5 piani
Tra circa nove mesi lo storico ex cinema “Santa Lucia” in disuso dal 2013 sarà demolito e al suo posto sarà innalzato un residence di cinque piani più uno interrato riservato al turismo d’affari e pronto ad aprire battenti entro due anni.
Dalle parole ai fatti, non senza polemiche, è passato quasi un anno. Ora l’investimento prende piede, è la Luxury class srl di Marino Congedo ad avanzarlo: la società mette sul piatto 9,2 milioni di euro e la Regione Puglia si dichiara disponibile a cofinanziarlo con le agevolazioni del Pia Turismo, mettendocene poco più di 4. La relativa determina di “ammissione” della proposta è stata appena pubblicata: tra 60 giorni dovrà essere presentato il progetto definitivo e, poi, sarà la volta del decreto di eventuale approvazione finale.
E’ solo il primo step, l’iter è ancora lungo, ma le premesse parlano già molto chiaro. Luxury class - costituita nel 2015 e controllata da Eco Sap e Idea Line - è già in possesso del permesso di costruire ed è intenzionata ad aprire il cantiere subito dopo l’estate ritenendo che troppo tempo sia stato già perduto: «Avremmo voluto godere di questo primo via libera già qualche mese. C’è stato un contrasto tra la normativa urbanistica e quella regionale agevolativa che, poi, è stato risolto. Se tutto dovesse andare bene - spiegano l’avvocato Alfredo Barone e il commercialista Marco De Marco, rispettivamente, legale della società e istruttore della pratica -, i lavori partiranno a settembre e a fine 2019 la struttura sarà consegnata alla clientela. Sarà un intervento assolutamente qualificante per tutta l’area».
Entriamo, dunque, nel merito per conoscerne i dettagli. L’investimento prevede la realizzazione di un residence con 20 unità abitative per 68 complessivi posti letto. In tutto 5 piani e uno interrato con 24 box auto, 5 locali deposito e un locale per servizi tecnici. Al piano terra saranno allestite una palestra, una mini Spa con sauna e vasca idromassaggio e un’area parcheggio scoperta di oltre 530 metri quadri riservata ai clienti. Il primo, il secondo e il terzo piano accoglieranno ognuno 5 suite: una con 5 posti letto e le altre quattro con 3, oltre a un’area “office”, destinata, cioè, a spazi per le attività professionali occasionali, office time, piccole riunioni, sale di rappresentanza e salette riunioni. Al quarto piano saranno, poi, realizzate altre 5 suite, di cui: una composta da 2 camere doppie e una singola, un’altra da una camera doppia e le ultime due da una doppia e una singola. Infine, al quinto piano - meglio definito “piano copertura” -, sarà allestito un impianto fotovoltaico (24 pannelli per 16 kW), un impianto solare termico e un “roof garden”, ossia un terrazzato attrezzato con area ristoro.
L’obiettivo commerciale è intercettare il flusso del turismo affaristico e, del cosiddetto turismo “leisure”, di svago. A livello economico, Luxury class punta a fatturare circa 400mila euro l’anno a regime. Non ancora definibile il numero di unità che saranno impiegate per la costruzione del nuovo edificio, la società ha rivisto, invece, la iniziale previsione di assunzione del personale del residence portandola da sole 2 a 8 unità: un direttore, 2 receptionisti, 2 addetti all’ufficio contabilità e amministrazione e 3 addetti alle pulizie. Ma, come si evince dalla relazione istruttoria di Puglia Sviluppo, la società «dichiara di prevedere anche un possibile ulteriore incremento del fabbisogno di personale».
Suite, salette, bar e parcheggi sostituiranno, quindi, schermo, platea, palco e poltroncine. Il cinema cede il campo al turismo, agli affari. E in via San Lazzaro 32, non rimarrà, probabilmente, che la memoria di quel “passato”, che l’attuale proprietà – d’intesa con Regione e Comune -, almeno in parte, conserverà riservando alcuni spazi del piano terra a un’area a piccoli incontri di carattere culturale e videoproiezioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 3 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:22