Grows, il progetto per il risparmio energetico pubblico: la sfida ecologica di 23 Comuni

Il teatro di Campi Salentina che ospiterà l'incontro
Il teatro di Campi Salentina che ospiterà l'incontro
3 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Ottobre 2022, 14:58 - Ultimo aggiornamento: 14:59

L'efficientamento energetico coniugato con il rispetto dell'ambiente ed un notevole contenimento delle spese per l'illuminazione pubblica. Punti cardine del progetto Grows (Green Revolution Of Wealth in Salento), presentato e discusso in un convegno pubblico che si terrà domani, a Campi Salentina, nel rinnovato teatro Excelsior - Carmelo Bene. Un appuntamento di caratura internazionale, dal titolo Riqualificazione energetica del patrimonio pubblico Progetto Grows e contratti Epc, realizzato con il patrocinio di Enea, Ispa e Gse, che pone tra gli obiettivi l'applicazione dei contratti Energy Performance Contracting (Epc) da parte sia di pubbliche amministrazioni sia di privati, in particolar modo nell'ottica di risparmio energetico.

Il progetto

Il progetto Grows ha messo in rete ben 23 comuni tra le province di Lecce, Brindisi e Taranto, che hanno dimostrato virtuose capacità in questo settore: Campi Salentina, capofila del piano, Aradeo, Arnesano, Castrì di Lecce, Cellino San Marco, Copertino, Galatone, Gallipoli, Guagnano, Leverano, Lizzanello, Manduria, Maruggio, Morciano di Leuca, Salice Salentino, San Cesario di Lecce, San Donaci, Sannicola, Squinzano, Surbo, Trepuzzi, Ugento e Veglie. Tra le finalità, anche quella di poter realizzare scambi ed accordi atti ad usufruire delle prerogative e dei finanziamenti del programma di livello europeo E.l.en.a (European Local Energy Assistance), portato avanti dalla Commissione europea in collaborazione con la Banca Europea per gli Investimenti. Le 23 amministrazioni comunali inserite nel progetto, hanno preliminarmente sottoscritto un impegno volto a rilanciare la crescita del proprio territorio in chiave ambientale e, con un piano di investimenti accurato e particolareggiato, potranno beneficiare di finanziamenti per oltre 30 milioni di euro, attraverso cui riqualificare sul versante energetico gli edifici comunali e provvedere all'illuminazione pubblica con impianti moderni, che consentano di far diminuire significativamente l'impatto ambientale, quasi pari a zero e, di conseguenza, risparmiare risorse economiche. La gestione ed il controllo dei fondi è affidato al comune capofila, Campi Salentina.

«Nonostante non fossimo il paese più grande per estensione territoriale - ha spiegato il sindaco di Campi, Alfredo Fina - siamo stati designati capofila dagli altri partner del progetto, sul quale abbiamo puntato con convinzione e ostinazione più di quattro anni fa, e per l'attenzione da sempre riservata dalla nostra comunità alle tematiche ambientali e per il suo prestigio culturale».

Il convegno

Il convegno è stato organizzato in due moduli di svolgimento. Tanti gli ospiti prestigiosi che interverranno. Nella mattinata, dopo la registrazione dei partecipanti, il primo seminario, moderato da Francesco Gioffredi, di Nuovo Quotidiano di Puglia, sul tema Criticità e prospettive energetiche: il punto di vista dei decisori. Alle ore 11.15 il secondo appuntamento, La politica energetica europea e le misure di sostegno per la riqualificazione energetica del patrimonio pubblico, coordinato da Piergabriele Andreoli, presidente Renael, Rete Nazionale delle Agenzie Energetiche Locali. Nel secondo modulo, nel pomeriggio, si parlerà de Gli Energy Performance Contract come strumento per la riqualificazione del patrimonio immobiliare pubblico, condotto da Benedetta Brighenti, presidente di Aess, l'Agenzia per l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA