Il Giro dei venti: bici e vela fra Salento Grecia

Chiara Torelli
Chiara Torelli
5 Minuti di Lettura
Sabato 25 Giugno 2022, 10:01 - Ultimo aggiornamento: 11:00

Ancora due giorni e lunedì  dallo splendido belvedere antistante il santuario di Santa Maria di Leuca, nel Basso Salento, prenderà il via la prima edizione de Il Giro dei Venti - la competizione amatoriale internazionale con gara ciclistica e veleggiata fra il Salento e la Grecia con imbarcazioni da diporto. Come ciclista, al momento l’unica rappresentante della Puglia è Chiara Torelli. specialista anche nel nuoto che due anni fa realizzò il periplo dell'isola greca di Othonì (11 chilometri e 600 metri a nuoto, poco meno di cinque chilometri e 300 metri a piedi), nonchè protagonista nel 1996 del film Pizzicata di Edoardo Winspeare. 

Il via

Si potrà vivere un anticipo dell’evento allo Yacht Club Leuca di via Doppia Croce 101, nella serata di domani 26 giugno: a partire dalle ore 19 verranno estratti i componenti degli oltre 25 equipaggi formati ciascuno da due ciclisti e due velisti. L’inizio vero e proprio della competizione è fissato per le  6 di lunedì 27 giugno, in piazza Giovanni XXIII di Santa Maria di Leuca. Qui verrà infatti dato il via alla prima tappa ciclistica alla presenza del sindaco di Castrignano del Capo, Francesco Petracca e del parroco-rettore della basilica, don Gianni Leo. 

Il programma della gara

Ai nastri di partenza saranno presenti oltre 25 squadre formate da due ciclisti che si fronteggeranno lungo un anello da Santa Maria di Leuca a Otranto per poi tornare al punto di partenza verso le ore 13. Le rispettive coppie di velisti attenderanno invece il loro turno di gara, preparando le barche per ospitare le biciclette dei ciclisti che faranno parte del loro equipaggio. Dovranno poi essere pronte tra le 5- 5.30 di martedì 28 giugno per il posizionamento su linea di partenza per la tratta Leuca-Erikousa, una delle tre isole Diapontie fra la costa salentina e Corfù. Seguirà poi mercoledì 29 giugno la tappa ciclistica sull’isola di Corfù: un percorso breve, ma sfidante, tra le asprezze del territorio roccioso. Giovedì 30 giugno sarà di nuovo il turno dei velisti, che, sospinti dal vento e ispirati dai magici scenari naturali della Magna Grecia, ritorneranno in Salento e permetteranno alla rispettiva coppia di ciclisti di disputare il rush finale: da Leuca a Gallipoli e ritorno nella mattinata di venerdì 31 giugno.

L'ideazione

L’obiettivo della manifestazione sarà quello di promuovere lo sport in senso ampio, come strumento di benessere psicofisico. La competizione sportiva costituirà il mezzo attraverso cui narrare le bellezze e le peculiarità delle località coinvolte: iniziative scolastiche, partnership con aziende leader nel proprio settore, eventi culturali e agevolazioni turistiche sono soltanto alcune delle iniziative varate per valorizzare il territorio salentino. La manifestazione, ideata e portata avanti nel suo sviluppo dal cavaliere Sergio Filograna, affiancato da un comitato organizzatore presieduto da Antonio Marano, vedrà la sua conclusione a Spongano. Qui, aprendo i cortili di alcuni palazzi iconici, uno spettacolo di danza animerà l’intero paese, concludendo questi cinque giorni indimenticabili.  «Ho sempre immaginato Il Giro dei Venti come un’occasione per valorizzare il territorio, la cultura e l’industria del turismo pugliese», commenta Sergio Filograna, ideatore de Il Giro dei Venti. «Trapiantato a Milano per lavoro, città che mi ha formato professionalmente, volgo ora lo sguardo verso la mia terra d’origine: un gioiello che catalizza attenzione da parte del mondo intero e sento di dover dare il mio personale contributo. In quest’ottica il Giro dei Venti rappresenta il mio omaggio alla Puglia. Se questa manifestazione sportiva si rivelerà per qualcuno un’occasione per scoprire e perdersi tra le meraviglie del territorio, sarò riuscito nel mio intento» . 

Scuole e università

Sport, natura e benessere, ma anche occasione di formazione e crescita personale per le nuove generazioni. Sono sei gli istituti superiori che hanno aderito all’iniziativa promossa dal comitato organizzatore dell’evento “Sportness - aule all’aperto”: Liceo Scientifico Banzi Bazoli Banzhack di Lecce, Iis Istituto Superiore A. De Pace di Lecce, Iiss Istituto Don Tonino Bello di Tricase, Iiss A. Vespuccci di Gallipoli, Ipsss FL Morvillo Falcone di Brindisi e  Iiss Tecnologico Steam Enrico Fermi di Lecce. A cui si aggiunge, inoltre, il coinvolgimento dell’Università del Salento, che presenzierà all’evento con un’imbarcazione che ha in dotazione, unitamente alle imbarcazioni dei due istituti nautici di Tricase e Gallipoli. Gli studenti hanno contribuito a rendere unica l’organizzazione e la narrazione della manifestazione attraverso varie attività, dalla creazione delle gonne per lo spettacolo finale, alla realizzazione di un video in backstage e una mappa interattiva dedicata al territorio, coordinando l’attività di comunicazione scolastica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA