Truffati a Gallipoli: la villa è una topaia. Poi l'invito: «Tornate, sarete miei ospiti»

Truffati a Gallipoli: la villa è una topaia. Poi l'invito: «Tornate, sarete miei ospiti»
di Antonella MARGARITO
2 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Agosto 2022, 14:08 - Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 11:54

Ha speso circa 1.400 euro per una villa elegante e con piscina in Baia Verde, ma era una bufala. Niente villa, ad accoglierla invece una topaia e alla signora e suo marito non è rimasto altro che ritornare a Milano e addio ferie. Niente villa, ad accoglierla invece una topaia e alla signora e suo marito non è rimasto altro che ritornare a Milano e addio ferie.

L'invito di Fernando Nazaro

Naturalmente la donna non si è risparmiata nell'inviare anatemi contro i gallipolini, fino a quando non ha avuto modo di conoscere Fernando Nazaro vice presidente di Confindustria e titolare di tre strutture ricettive a Gallipoli. «Siamo dispiaciuti per l'accaduto - ha detto Nazaro - ma i gallipolini non sono come lei li dipinge per cui venga quando vuole a fare una vacanza in una delle mie strutture. Sarete ospiti miei». Rabbia svanita ora per la turista truffata non resta altro che scegliere il periodo di vacanza a lei più congeniale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA