Parcheggiatore abusivo aggredisce atleta di kayak: identificato. Cosa è successo

Parcheggiatore abusivo aggredisce atleta di kayak: identificato. Cosa è successo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 6 Luglio 2022, 18:04 - Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 11:30

Un giovane atleta associazione “Gallipoli Sea Kayak” è stato aggredito a bastonate da un parcheggiatore abusivo. E' accaduto a Gallipoli. L'uomo è stato identificato

Cosa è successo

Secondo una prima ricostruzione, l'atleta, che insieme ad altri componenti dell'associazione  “Gallipoli Sea Kayak”, avrebbe dovuto partecipare alla processione della Madonna del Canneto, ha chiesto che il passaggio nei pressi dello scalo del Rivellino fosse lasciato libero dalle auto per consentire loro di portare le imbarcazioni in mare. 

Alla richiesta dell'atleta pare che il parcheggiatore non abbia reagito bene, ma sulle prime il diverbio è stato solo verbale. A scatenare la violenza è stato un successivo passaggio dell'atleta che stava trasportando un secondo kayak per raggiungere i compagni intenti, nel frattempo, a montare le fiaccole sulle imbarcazioni che dovevano prendere parte alla processione in mare. 

L'aggressione

Dalle parole ai fatti è stato un attimo. Quando il parcheggiatore ha alzato i toni infatti, il giovane ha reagito dicendo di non temere le sue minacce. Una risposta evidentemente non gradita. L'uomo infatti, insieme ad altri due uomini, ha raggiunto il giovane nella sede dell'associazione, che si trova vicino al santuario, e ha malmenato e picchiato il giovane con un bastone di legno. L'atleta, nel difendersi, è riuscito a scappare al primo piano della sede dell'associazione ma è stato comunque raggiunto dai tre uomini che hanno continuato a bastonarlo e minacciarlo, poi sono scappati. 

E' stato uno dei soci dell'associazione a trovare il giovane riverso per terra. I medici del 118 lo hanno soccorso e trasportato in ospedale dove è stato sottoposto alle cure a causa delle ferite riportate. La prognosi è di otto giorni.

Nel frattempo uno degli aggressori è stato identificato dagli agenti del Commissariato di Gallipoli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA