Moglie e marito agli arresti, l'auto parcheggiata prende fuoco: indagine dei carabinieri. L'ipotesi di una guerra criminale

Giovedì 19 Novembre 2020

Attentato incendiario questa notte a Galatone. Erano circa le 3 quando un'auto parcheggiata in via Cosimo VII, precisamente una Fiat Punto nera, di proprietà di una donna di 56 anni che si trova ai domiciliari, ha preso fuoco. Il marito della 56enne - le cui iniziali sono V.S. - si trova in carcere: si tratta di Giuseppe Marzano, condannato due mesi fa in primo grado per il tentato omicidio di Dario Potenza. Tanto lui che la moglie e i due figli sono rimasti coinvolti nell'operazione di Polizia, nel febbraio scorso, denominata “Final Blow”. 

Per questo i carabinieri della stazione di Galatone e della compagnia di Gallipoli, che si occupano del caso, battono in queste ore anche la pista della ritorsione per stabilire se vi siano contrasti fra diversi fazioni criminali all'origine del rogo. Al vaglio degli investigatori anche le immagini degli impianti di videosorveglianza della zona. Sul posto anche i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. 

Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA