A tre anni dal furto, una bimba ritrova il suo pappagallo nel giorno del suo compleanno

Sabato 27 Giugno 2020 di Valentina Perrone
Il pappagallo Pasquale
Pasquale è tornato a casa. Dopo ben tre anni, il coloratissimo pappagallo razza Ara Arlecchino ha fatto ritorno dai suoi legittimi proprietari, a Guagnano, nel Salento. Era stato portato via di notte, nel giugno 2017, dalla sua gabbia a muro situata all’esterno dell’abitazione, su via Venezia: un uomo incappucciato - avrebbero poi rivelato le telecamere di video sorveglianza - munito di guanti e cesoia, aveva forzato la gabbia, messo l’animale in un sacco ed era fuggito via a bordo di un’auto parcheggiata poco più in là. In seguito alla denuncia presentata dai proprietari, erano cominciate le indagini dei carabinieri della stazione di Guagnano. Nel settembre dello scorso anno un primo passaggio importante: il sequestro, ad opera dei militari del nucleo Cites dei carabinieri forestali di Bari insieme ai carabinieri di Guagnano, di un pappagallo Ara Arlecchino detenuto illegalmente, e la denuncia del possessore, originario di Campi Salentina. Nei mesi a seguire, grazie a due piume dell’animale rimaste in possesso del proprietario, è stato possibile compiere, seguendo tutto l’iter di autorizzazioni previsto, il confronto biologico con l’esemplare sequestrato. Tale confronto ha chiarito ogni dubbio, svelando definitivamente che si trattava di Pasquale. Questa mattina l’animale è stato prelevato dal proprietario dal Museo di Storia Naturale di Calimera e riportato finalmente a casa. «È stato un bellissimo regalo per mia figlia che oggi festeggia il suo compleanno», ha detto il proprietario, Franco Civino. «Colgo l’occasione - ha aggiunto - per ringraziare in particolar modo il comandante della stazione dei carabinieri di Guagnano Luciano Licchetta e il veterinario Antonio Rizzo per la disponibilità e l’impegno profuso durante il corso dell’intera vicenda». Ultimo aggiornamento: 17:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA