Fuoco a Torre dell'Orso e a Serra degli Angeli: in cenere pineta e altri 23 ettari di macchia

Scatto gentilmente concesso da Antonio Tafuro
In fumo 23 ettari di macchia a Serra degli Angeli, in territorio di Porto Cesareo, lungo la provinciale che da Torre Lapillo conduce a Torre Colimena.
 


Complice il forte vento di maestrale, le fiamme divampate alle 15.30 di ieri pomeriggio hanno avuto gioco facile. Domarle, ha richiesto l'aiuto di canadair e il lavoro di vigili del fuoco, Arif e Protezione civile, andato avanti per oltre dieci ore e conclusosi a tarda notte. Sul posto, sono state ritrovate tracce di scooter, probabilmente utilizzato dal piromane per appiccare l'incendio. Quattro i focolai individuati dai vigili del fuoco. 

Il rogo ha lambito la riserva naturale cesarina e alcune case, che non è stato comunque necessario far evacuare. 

La sera di Ferragosto è andata a fuoco anche la pineta di Torre dell’Orso. Dopo il fuoco devastante che ha bruciato oltre 100 ettari di macchia mediterranea della baia dell'Orte, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire intorno alle 22,30 per spegnere un principio di incendio nella pineta a ridosso dell'area a parcheggio vicino al lido Barone di mare, alla periferia della marina di Melendugno.

Fortunatamente il rogo è stato circoscritto, grazie anche all’intervento immediato degli operatori del 115, i quali sono riusciti a spegnere le fiamme prima che si propagassero in altre zone. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 16 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:34